Motopuglia.com

Macchinari Agricoli
Рейтинг статьи
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд

Bella erba dopo l’inverno. Come e con cosa concimare il prato in primavera?

Il prato non si riprenderà dopo l’inverno. Ha bisogno di supporto, e il meglio che può ottenere è quello? Il fertilizzante giusto!

 

INDICE

  • Concimazione del prato — Scadenza
  • Quando concimare il prato in primavera?
  • Come concimare il prato in primavera?
  • 1. Quale fertilizzante per il prato in primavera Parte I: organico, pronto-minerale
  • 2. Quale fertilizzante per il prato in primavera, parte II: a breve, a lungo termine
  • 3. Quale fertilizzante per il prato in primavera, parte III: monocomponente, multicomponente
  • Come concimare il prato in primavera?
  • Fertilizzante per erba primaverile — Lista di controllo

Il tappeto erboso a piccoli rami assorbe molto rapidamente i nutrienti che sono stati conservati nel terriccio durante l’inverno. Tuttavia, sono pochi; troppo poco per fornire al sistema di base la quantità necessaria di macro e microelementi appropriati.

Quando si esauriscono, il prato di casa inizierà a cambiare in peggio. Il tappeto erboso si indebolirà, rendendolo suscettibile agli agenti patogeni, principalmente funghi. L’erba perderà il suo colore naturale, si diraderà e nelle zone ombreggiate dove è umida per gran parte della giornata, cederà il passo al muschio e ad altre erbacce.

Questa situazione non deve accadere, basta muoversi fertilizzante per prato. Весна necessario per concimare il substrato nel giardino — rigenerare il tappeto erboso e stimolare il sano sviluppo delle erbe. Concimazione del prato primaverile Da un lato, ciò garantisce una buona crescita e, dall’altro, un colore dell’erba ricco e naturalmente bello.

CONCIMAZIONE DEL PRATO — TERM

fertilizzante per prato è una procedura di cura ripetibile che dà i migliori risultati se applicata 3 volte durante la stagione di crescita: primavera, estate e autunno.

Concimazione del prato primaverile Eseguire nel prossimo futuro, ad es. a cavallo tra marzo e aprile. Il secondo periodo (estivo) va da inizio maggio a fine giugno; aiuta a mantenere il prato in buone condizioni durante l’alta stagione. L’ultima concimazione autunnale — da metà agosto all’inizio di ottobre; il suo obiettivo è preparare bene il prato per l’inverno.

QUANDO HAI BISOGNO DI CONCIMARE IL TUO PRATO IN PRIMAVERA?

Le condizioni migliori per concimare il prato sono all’inizio della primavera, quando l’erba è asciutta e il terreno leggermente umido. È meglio farlo in una giornata nuvolosa quando l’erba non si riscalda dal sole.

Weiterlesen:
L'attrezzatura da giardino aiuterà a mantenere la casa in ordine in inverno

È severamente vietato utilizzare fertilizzanti sfusi sia sui prati asciutti che bagnati. Concimare il prato durante una siccità può bruciare l’erba. Sotto l’influenza dell’umidità, i granuli di fertilizzante si attaccano agli steli, riducendo l’efficacia del fertilizzante.

Concimazione del prato primaverile ha senso farlo sul terreno rigenerato dopo l’inverno, quindi prima di prenderti cura dello stato attuale del prato, migliora la struttura del terreno in giardino!

In primavera, in un piccolo giardino, tornerà utile uno scarificatore elettrico. Grazie a lui, con mano leggera, puoi preparare il prato alla ricezione dei fertilizzanti.

Fonte: STIG

Un prato che cresce su terreno sabbioso necessita prima di humus (dal compost, per esempio) e poi di fertilizzante. Se il tuo prato cresce in un terreno argilloso, allenta e aera prima; dopo una settimana il prato sarà pronto per ricevere i nutrienti contenuti nel fertilizzante.

Scarificazione del prato:

  • corregge condizioni del suolo
  • dura elasticità del prato,
  • aumentare resistenza del prato agli agenti patogeni,
  • stimola accestimento intensivo e corretto sviluppo dell’erba.

Consiste in un taglio verticale poco profondo del tappeto erboso (fino a 15-20 mm di profondità nel substrato) al fine di allentare la struttura del terreno e rimuovere il feltro dal suo strato superiore, che blocca il libero accesso di aria, acqua e sostanze nutritive al radice. strato. Pertanto, impedisce ai giovani steli di svilupparsi sani.

Lo scarificatore ti aiuterà a scarificare correttamente. Combustione interna — dotato di un motore economico a basso consumo di carburante — utile in un grande giardino. Grazie a lui, il lavoro andrà molto bene e non durerà per sempre. Quando finisci di scarificare l’erba, avrai ancora abbastanza tempo libero per usarla come desideri. Non necessariamente in casa.

Scarificatore elettrico funzionerà bene in un piccolo giardino dove è facile avere un facile accesso a una fonte di alimentazione. Il lavoro con questo dispositivo avviene in un’atmosfera molto piacevole, letteralmente, perché non emette gas di scarico. Inoltre, l’aeratore elettrico è silenzioso. Quando è acceso, non disturba la quiete delle famiglie o dei vicini.

Weiterlesen:
Coltivatore di giardini: come preparare il terreno per la primavera

Il grande giardino è dove l’arieggiatore a benzina funziona alla grande. Con esso, pulirai il feltro dal prato, il che aumenterà l’efficacia delle successive procedure di cura richieste per il prato in primavera. Tra questi c’è la fecondazione.

Fonte: STIG

Indipendentemente dalla tipologia, tutti gli arieggiatori STIGA sono dotati di una pratica funzione di regolazione della profondità di lavoro che regola il funzionamento delle lame di taglio. Di conseguenza, esercitano la stessa pressione sul terreno, tagliando la zolla in modo uniforme (con un intervallo di 2-3 cm alla profondità selezionata, ovvero da -5 a -20 mm).

Quando si utilizza lo scarificatore per la prima volta, non impostare le lame troppo in profondità: sono sufficienti solo 5 mm per rimuovere efficacemente uno strato superficiale di feltro dalla superficie del prato. Aumentare gradualmente la profondità di taglio nelle passate successive fino a raggiungere i 10 mm (o più, a seconda di quanto rigogliosa l’erba si vuole ottenere nel risultato finale della scarificazione).

L’effetto della scarificazione del prato dovrà attendere circa un mese. Durante questo periodo, il prato si riprenderà completamente dopo l’inverno.

Aerazione del prato:

  • ventila il prato
  • migliora l’assorbimento di acqua e fertilizzanti
  • migliora la struttura del suolo direttamente sotto il prato,
  • stimola la crescita di giovani steli, aumentando la massa radicale del prato.

Consiste nel forare il prato a 8-10 cm nel terreno. In una piccola area, l’aerazione può essere eseguita con scarpe speciali con punte. In un grande giardino, è molto più comodo e veloce fare questo lavoro con un aeratore.

COSA CONCIMARE IL PRATO IN PRIMAVERA?

1. Quale fertilizzante per il prato in primavera Parte I: organico, pronto-minerale

Fertilizzanti organici per prato Questi includono compost, letame, torba da giardino, fibra di cocco. Per funzionare bene, devono essere schiacciati. Vale la pena usarli in giardino almeno una volta ogni 3 anni per i benefici che apportano:

  • ravvivare i microrganismi del suolo,
  • ridurre la quantità di humus depositata nel terreno,
  • migliorare le proprietà fisiche, chimiche e idriche del suolo,
  • proteggono il prato dalle intemperie.

I fertilizzanti organici non fertilizzano eccessivamente il prato perché la quantità di minerali rilasciati nel terreno è regolata da processi naturali.

Weiterlesen:
Come costruire una serra in giardino?

In primavera, il clima caldo favorisce la crescita intensiva delle erbe. In poche settimane, di solito intorno alla fine di marzo e aprile, crescerà abbastanza da poter essere tagliato. Cosa fare con il rotolo?

Utilizzare come fertilizzante per prato! Leggi di più..

 

Concimi (minerali) pronti per un prato sono emessi sotto forma di granuli, polvere o liquido.

I fertilizzanti liquidi funzionano più velocemente, perché allo stesso tempo — la medicazione fogliare e del terreno. I concimi a base di erbe minerali granulari sono invece i più convenienti da utilizzare per la facilità della loro distribuzione uniforme su tutta la superficie del prato.

I granuli sparsi inumiditi con acqua rilasciano lentamente i nutrienti, fornendo una nutrizione completa e regolare del prato durante la stagione di crescita.

2. Quale fertilizzante per il prato in primavera, parte II: a breve, a lungo termine

Fertilizzante a breve termine funzionano per circa 30 giorni. Dovrebbero essere applicati sistematicamente, preferibilmente ogni mese per tutta la stagione di crescita, altrimenti concimare il prato non porterà i risultati attesi.

Inoltre, un prato alimentato con fertilizzante a breve termine viene alimentato solo parzialmente: richiede solo circa il 30% dei nutrienti contenuti in piccoli granuli. La maggior parte di loro cade negli strati più profondi del terreno.

Fertilizzante a lungo termine lavorano da 100 a anche 160 giorni (entro 6 mesi). Grazie a ciò, è sufficiente applicarli una volta, massimo due volte a stagione. Applicandoli, non rischi di concimare eccessivamente il prato, come nel caso dei fertilizzanti organici. Ciò è dovuto al costante e lento rilascio di piccole dosi di minerali nel substrato.

Quando provengono da fertilizzanti con un lungo periodo di esposizione, il prato ne assorbe circa il 70%. Il resto viene lavato via dalla zona delle radici, proprio come alcuni degli ingredienti che si trovano nei fertilizzanti a breve termine.

L’effetto a lungo termine del fertilizzante è il risultato della lavorazione utilizzata dai produttori, tra cui: condensazione dei nutrienti o «schermatura» del granulato — rivestendolo con zolfo, oli minerali (es. resina) o composti poco solubili.

Quanto velocemente si dissolve un fertilizzante a lungo termine? Dipende dalla temperatura e dall’umidità del supporto. Più caldo e umido è il terreno, più nutrienti vengono rilasciati. Che corrisponde al tasso di crescita naturale dell’erba; maggiore è la temperatura e più luce solare, più velocemente cresce. Pertanto, ha bisogno di una dose maggiore di macro e micronutrienti.

Weiterlesen:
Come coltivare piante da interno

3. Quale fertilizzante per il prato in primavera, parte III: monocomponente, multicomponente                                

Concimi per prato monocomponenti. All’inizio della primavera, l’erba ha bisogno di azoto (N) per una crescita e un colore intensi, e in un fertilizzante azotato monocomponente, ovviamente, lo è soprattutto.

Il migliore è il nitrato di ammonio, in cui l’azoto è presente in due forme complementari: nitrato e ammonio. L’azoto nitrato ad azione rapida accelera la rigenerazione delle zolle dopo l’inverno. Assimilando lentamente l’azoto ammonico, non viene lavato via dal terreno e ha un effetto positivo sulla radicazione delle piante.

Concimi complessi per un prato. Questo è chiamato fertilizzante per avviamento del prato. Nella loro composizione, oltre all’azoto, sono presenti altri elementi in alta concentrazione che influiscono sulla condizione e l’aspetto del prato dopo l’inverno: fosforo (K), potassio (P), ferro (Fe).

Il fosforo stimola lo sviluppo del sistema radicale. Il potassio rende il prato resistente sia alle malattie che agli agenti atmosferici (siccità, forti piogge, gelo, neve). D’altra parte, il ferro è coinvolto nella produzione di clorofilla, responsabile dell’inverdimento dell’erba.

COME CONCIMARE IL PRATO PRIMAVERILE?

Immediatamente prima di eseguire la procedura di fertilizzazione, allentare bene il terreno e allentare leggermente il terreno (per questo motivo, il fertilizzante per erba penetrerà più velocemente alle sue radici). Quindi distribuire uniformemente la dose appropriata di fertilizzante su tutta la superficie del prato.

FERTILIZZANTE PER ERBA PRIMAVERILE — ELENCO DI CONTROLLO

1. PRIMA DI FERTILIZZARE IL PRATO

Per un prato che cresce su terreno sabbioso, nutrilo con humus (come il compost). Per un prato che cresce su terreno argilloso, eseguire: scarificazione e aerazione. Dopo una settimana, il prato sarà pronto per assorbire i nutrienti dal fertilizzante.

2. QUANDO HAI BISOGNO DI FERTILIZZARE IL TUO PRATO?

La scadenza per la concimazione del prato in primavera è a cavallo tra marzo e aprile.

Weiterlesen:
Accessori per rendere il tuo giardinaggio più piacevole ed efficiente

3.    COSA CONCIMARE IL PRATO?

  • tipo di concime: organico o minerale

I fertilizzanti organici includono: compost, letame. La sua posa sul prato è laboriosa, ma non c’è il rischio di concimare eccessivamente il prato.

I fertilizzanti minerali sono venduti nei negozi di giardinaggio sotto forma

  • polvere,
  • liquido (funziona più velocemente e funziona in due direzioni, cioè latifoglie, terreno),
  • granuli (il modo più semplice è distribuire uniformemente sulla superficie del prato).

Periodo di esposizione al fertilizzante: breve, lungo termine.

Il fertilizzante a breve termine funziona solo per circa 30 giorni. Il prato assorbe solo il 30% dei nutrienti che contiene. Per questo motivo, dovrebbe essere utilizzato sistematicamente durante la stagione di crescita.

Il fertilizzante a lungo termine dura dai 100 ai 160 giorni (entro 6 mesi), quando il prato assorbe circa il 70% di minerali attivi. Non dovrebbe essere usato frequentemente, massimo due volte a stagione. Nutrire il prato con fertilizzanti a lungo termine, non rischi di concimare eccessivamente il prato.

Contenuto minerale fertilizzante: monocomponente, multicomponente

Concime monocomponente consigliato per prati che non necessitano di un intenso rinnovo primaverile. Migliorano la cespugliosità delle erbe e ne stimolano la crescita.

Concime multicomponente consigliato per prati molto danneggiati durante l’inverno. Ripristinano la struttura danneggiata del tappeto erboso, stimolano l’accestimento e la crescita dei cereali, e hanno un effetto positivo sulla colorazione delle lame.

Dopo l’inverno, il prato non è né bello né buono. Si può vedere ad occhio nudo che un prato indebolito richiede una rigenerazione intensiva. I fertilizzanti sono indispensabili! Per scegliere il giusto substrato — a seconda delle esigenze del substrato del giardino — e per utilizzarlo correttamente, segui i consigli di STIGA. Così, il prato prenderà forma, il giardino tornerà alla sua decorazione più bella e sarai felice di ammirare il paesaggio intorno alla casa.

 

Ti è piaciuto l’articolo? Scopri di più sulla cura del prato primaverile!

Prato dopo l’inverno: i 10 migliori compiti di cura

Come rigenerare un prato asciutto?

Senza cavo e senza gas di scarico. Cura del prato con batterie.

голоса
Рейтинг статьи
Ссылка на основную публикацию
Adblock
detector