Motopuglia.com

Macchinari Agricoli
Рейтинг статьи
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд

Come fare il tuo pigiatore d’uva

La produzione del vino inizia dal momento in cui arriva la vendemmia per la lavorazione. In precedenza, per pigiare l’uva si utilizzava solo il lavoro manuale (più precisamente, il lavoro a piedi: in appositi tini si pigiava l’uva con i piedi). Il primo pigiatore d’uva apparve in Spagna all’inizio del XVII secolo.

Come fare il tuo pigiatore duva

Pigiatrice autocostruita per uva

Ora le aziende vinicole utilizzano impianti ad alte prestazioni in grado di elaborare decine di tonnellate di materie prime consegnate in un’ora.

In casa, puoi avere un piccolo dispositivo. Ma la produzione di macchine di piccole dimensioni venne interrotta verso la metà degli anni ’80 del secolo scorso. Pertanto, i coltivatori sono costretti a crearli con le proprie mani o a chiedere aiuto a esperti familiari.

Caratteristiche del dispositivo

Il frantoio fai-da-te per l’uva è realizzato secondo diversi schemi.

  • Dispositivo a rullo, al suo interno ruotano due rulli paralleli di forma speciale;
  • Frantoi con meccanismo a moto alternativo. Con questa sequenza, porzioni di materia prima vengono frantumate e spostate nell’accumulatore;
  • Frantumatore ad azione schiacciante. In essi, l’attivatore ruota all’interno della massa dell’uva, le sue lame colpiscono attivamente gli acini e li rompono;
  • Le installazioni a martello hanno un albero, ha un rotore. Gli assi si trovano alla periferia e le piastre del martello sono appese agli assi. Quando ruotano sotto l’azione della forza centrifuga, le piastre divergono in direzioni diverse. La materia prima in entrata viene posta su un ponte forato nella zona di impatto delle piastre. Le bacche vengono rotte e sotto forma di polpa (frutta schiacciata e materie prime a bacca) vengono spinte nel drive;
  • Macchine a vite. E’ presente una coclea a passo variabile. Il pigiatore d’uva comprime e sposta la massa in entrata, i grappoli vengono spremuti, il succo viene rilasciato da essi. In una forma schiacciata, le materie prime vengono spremute dalla zona di lavorazione nel processo di fermentazione del vino;
  • Eccentrico: costituito da un cilindro all’interno del quale ruota un secondo cilindro. In una certa posizione, la massa cruda viene compressa, le bacche vengono schiacciate e il succo fuoriesce. La polpa risultante viene pressata attraverso la superficie perforata del cilindro esterno.

Importante! Per la fabbricazione di materiali vengono utilizzati che non entrano in reazioni chimiche con il succo: acciaio inossidabile, plastica, vetro o legno.

Dopo aver elaborato una certa quantità di materie prime di frutta e bacche, le piante vengono lavate con soluzioni alcaline e quindi risciacquate con acqua pulita.

Weiterlesen:
Le principali proprietà dell'uva Uva sultanina bianca

Diraspatrici

Un’opzione importante per un dispositivo meccanico è la diraspatura. Separa le creste (pennelli) dalle bacche. Il principio di funzionamento sta nel fatto che la dimensione dei rami supera significativamente l’area di flusso dei fori di perforazione.

Opzioni di progettazione:

  • di tipo centrifugo, gli acini si staccano dalle creste sotto l’azione della forza centrifuga;
  • azione di scuotimento: il raspo dell’uva matura si rompe facilmente, il grappolo si divide in componenti;
  • tipo di lama: le lame sono posizionate su un albero rotante, mentre si crea un movimento di traslazione (l’intera massa si muove lungo una superficie cilindrica forata, la polpa cade e le creste vengono fuori nell’altra direzione).

Istruzioni per la produzione passo passo

Sviluppo progettuale

Come fare il tuo pigiatore duva

Il frantoio può essere fatto da solo

Per realizzare un pigiatore d’uva con le tue mani, devi sviluppare uno schizzo o un disegno di un prodotto futuro.

Di tutta la varietà di design, è più facile realizzare un dispositivo a rullo: preme attivamente i grappoli.

Nei modelli avanzati, la distanza tra i rulli è regolabile.

carbonile

I frantoi dovrebbero avere una tramoggia per 10-20 kg di massa d’uva. Per la produzione, dovrai utilizzare plastica, scudi di legno o lamiere di acciaio inossidabile.

Il bunker ha una parte larga in alto, e si restringe in basso: questa forma permette di pressare il prodotto diretto al corpo di lavoro attivo.

Unità

Un piccolo torchio per uva fatto in casa è dotato di un manico: il suo asse è la continuazione di uno dei rulli.

Per l’elaborazione su larga scala, è necessario un azionamento elettrico. Tuttavia, va tenuto presente che la velocità dell’albero non deve essere superiore a 3-4 giri/min. Viene utilizzato un motoriduttore con una velocità di 180-240 giri/min. Ci vorrà una potenza di circa 1-2 kW.

Weiterlesen:
Orticoltura e viticoltura russa

Contenitore per bacche

Una cotta fatta in casa può essere desktop o può essere posizionata sulla propria cornice.

Il contenitore per la polpa viene posizionato sotto il prodotto. Usano secchi di plastica per prodotti alimentari, è più facile trasferire il semilavorato nel serbatoio di fermentazione in essi contenuto.

Produzione di elementi

I rulli di legno sono installati all’interno. Come base vengono utilizzati mattarelli per pasta di betulla o tiglio.

Per le sporgenze del pigiatore vengono utilizzate lamelle (ferroviglie).

  1. Si misura la lunghezza dei mattarelli.
  2. Segate via 6 fermavetri (12 in totale).
  3. I cilindri (mattarelli) sono contrassegnati in 6 parti.
  4. Con l’aiuto di chiodi in rame o ottone, le parti dei fermavetri vengono inchiodate in posizione: i rulli sono pronti.

Gli elementi del bunker sono tagliati in compensato di 4-6 mm di spessore. Tra di loro, i frammenti sono fissati con viti o chiodi di rame. Le parti finite sono impregnate con olio essiccante a caldo o primer per uso esterno (doppia mano).

Per un pigiatore d’uva fatto in casa e l’installazione di rulli, vengono selezionati cuscinetti chiusi, che sono fissati all’esterno del bunker. Vengono utilizzate casse in acciaio inossidabile o bronzo.

Installazione di un frantoio elettrico

Come fare il tuo pigiatore duva

L’azionamento elettrico faciliterà la lavorazione delle bacche

Il montaggio deve essere effettuato sul telaio. Può essere ricavato da barre di legno a sezione (40×40 mm) o saldato da tubi sagomati (25×25 mm).

Una pigiatrice elettrica è dotata di un motoriduttore con velocità di rotazione di 180-240 giri/min. Una trasmissione a catena viene utilizzata per azionare l’albero di diraspatura. Puoi usare i pignoni di una bicicletta.

Installazione di un frantoio con separatore a pettine

Un tale frantoio per l’uva ha un meccanismo per separare le creste, che è montato sotto i rulli. Si tratta di un semicilindro realizzato in rete inox con celle da 15×15 mm.

Weiterlesen:
Proprietà utili della foglia d'uva

L’asta è ricavata da un taglio di betulla. Le lame sono costituite da una piastra di 0,8-1,5 mm di spessore (acciaio inossidabile). Sono fissati all’albero con viti in rame o ottone. Installato in modo che durante la rotazione, il movimento avvenga su un piano orizzontale.

Un mezzo cilindro è piegato da una rete inossidabile. La distanza tra le lame e il muro non deve essere superiore a 5 mm.

Le bacche schiacciate cadono attraverso le celle e le creste vengono spostate per scaricarsi.

Regole di funzionamento

Viene controllata la qualità della separazione della parte di cresta dagli acini e il numero di acini ininterrotti.

  1. Viene preparata una porzione di uva, solitamente 10-20 kg.
  2. È installato un contenitore per la raccolta della polpa.
  3. L’uva viene versata nel bunker.
  4. Il motore elettrico si accende.
  5. La parte preparata delle materie prime viene elaborata.

Ora dobbiamo analizzare i risultati. La massa delle creste viene pesata e quindi viene pesata la polpa risultante.

La somma di entrambe le masse viene confrontata con il valore della massa della materia prima. La massa persa è specificata. I frantoi per l’uva fatti in casa perdono non più dell’1-2% della massa originale.

Lungo il percorso si analizza il numero di creste che sono cadute nella polpa. Si ritiene soddisfacente il colpo di non più dell’1% delle particelle separate nella diraspatura. Se il risultato è al di fuori della tolleranza specificata, il flusso di lavoro viene analizzato. Si cercano modi per migliorare l’efficienza.

La qualità della polpa viene controllata. Non più del 3% delle bacche intatte possono passare. È possibile aumentare l’efficienza riducendo lo spazio tra i rulli. Alcuni coltivatori installano un sistema a rulli a due livelli, dove la materia prima passa attraverso una doppia macinazione.

Weiterlesen:
Descrizione delle uve Tanto atteso

Pigia uva fai-da-te, pigia pigia tne uva.

Il pigiatore d’uva più semplice / Vino della casa / 1a parte

spremiagrumi fatto in casa per uva codice 1

Suggerimenti

  1. Per l’uva è adatto un pigiatore meccanico, che utilizza una macina a rulli.
  2. L’azionamento elettrico consentirà di meccanizzare il processo di lavorazione dell’uva.
  3. In base ai risultati del test, viene specificata l’efficienza di una pigiatrice per uva di piccole dimensioni con diraspatrice.
голоса
Рейтинг статьи
Ссылка на основную публикацию
Adblock
detector