Motopuglia.com

Macchinari Agricoli
Рейтинг статьи
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд

Come preparare uno stagno per l’inverno?

La protezione dello stagno prima dell’inverno comprende una serie di trattamenti, principalmente in termini di mantenimento della qualità e della pulizia dell’acqua. Scopri passo dopo passo come proteggere il tuo laghetto dal gelo in arrivo.

Cura dello stagno in autunno

Il problema più comune che colpisce uno stagno in autunno è il deterioramento della qualità dell’acqua. Le difficoltà sono causate dall’intensificazione dei processi di decomposizione. Il principale colpevole sono le foglie marce che cadono dall’albero direttamente nell’acqua e lo rendono eccessivamente acido. Per neutralizzare i danni, fare attenzione a rimuovere regolarmente le foglie dalla superficie del serbatoio.

Inoltre, non dimenticare di controllare periodicamente il pH dell’acqua (durezza e presenza di nitriti e nitrati). Tester speciali disponibili nei negozi di acquari ti aiuteranno a svolgere tale controllo. Come leggere il risultato? Una concentrazione di nitriti fino a 0,5 mg/l significa che l’acqua non rappresenta una minaccia per i pesci. Livelli di nitriti più elevati rappresentano una minaccia mortale per loro. In caso di reazione a pH negativo, cambiare circa il 15% dell’acqua nell’acquario e ripetere il test dopo 3 giorni.

Con una diminuzione della temperatura in autunno, diminuisce anche l’attività dei pesci. Nel periodo pre-invernale, quando la temperatura è di circa 15⁰C, nutrili con uno speciale cibo autunnale: è facilmente digeribile e ricco di calorie (l’aggiunta di aglio, acidi grassi OMEGA-3 e OMEGA-6 rafforza la loro immunità e protegge dalle infezioni ). A temperature inferiori a 12⁰C (di solito alla fine di ottobre), i pesci smettono di digerirli, quindi non hanno più bisogno di essere nutriti. È necessario pulire eventuali residui di cibo rimasti sulla superficie dello stagno. Altrimenti, come le foglie che cadono dagli alberi, contribuiranno al deterioramento della qualità dell’acqua.

Weiterlesen:
Cosa fare con le foglie cadute in autunno?

Preparare lo stagno per l’inverno

  • pulizia del serbatoio

La pulizia del laghetto non si limita alla rimozione di foglie e piccoli rami dalla superficie dell’acqua, ma anche alla pulizia del fondo. Inizia trasferendo il pesce in un altro acquario. In questo modo non interferiranno con determinate attività e non li esporrai a lesioni accidentali.

Rimuovere circa 2/3 dell’acqua contaminata con una pompa per liquami o un aspiratore d’acqua. Quindi pulire i bordi e il fondo del limo rimanente e tagliare le piante troppo grandi. Fare attenzione a non rimuovere troppo limo e vegetazione, che in inverno i pesci forniscono riparo naturale. Infine, riempi l’acquario con acqua fresca e lascia entrare i pesci.

  • saturazione del serbatoio con ossigeno

Un costante apporto di ossigeno contrasta il processo di decomposizione e aiuta a mantenere l’equilibrio biologico, quindi il dispositivo di aerazione dovrebbe essere lasciato nel laghetto. La profondità massima alla quale dovrebbe essere è di 20 cm, quindi l’acqua fredda in superficie non si mescolerà con l’acqua più calda in basso. Un aeratore posizionato in questo modo eviterà che l’acqua si congeli completamente.

Otterrai lo stesso effetto se, prima dell’inizio del gelo, metti nell’acqua due fasci di canne o un tappetino di canne. Anche gli sfiati in polistirolo stanno guadagnando popolarità. Sono disponibili in diverse versioni, quindi puoi scegliere il modello più adatto alle tue esigenze.

  • preparazione delle piante

Nel caso di stagni più profondi di 100 cm, la vegetazione può essere lasciata insieme ai pesci. In questi tipi di corpi idrici, la temperatura del fondale viene solitamente mantenuta a 4⁰C, che è sufficiente per fornire sia alla flora che alla fauna buone condizioni per lo svernamento.

Weiterlesen:
Prenditi cura del tuo prato in primavera, cioè si tratta di scarificazione

Le specie sensibili alle basse temperature (es. loto tigre, melone di palude, giacinto d’acqua, onoidrid) dovrebbero essere spostate in un acquario dove la temperatura dell’acqua dovrebbe essere di circa 10⁰C. Alcune piante (ad esempio lucertola inclinata, crassula di palude) possono essere conservate anche senz’acqua, ma in un substrato costantemente umido.

Tipi di pesci che possono svernare nello stagno:

  • pesce rosso,
  • spinarello,
  • giardino di rose,
  • girasole,
  • spigola,
  • Orff d’oro,
  • carpa koi.

Prima delle prime gelate autunnali, lo stagno dovrebbe essere preparato per l’inverno. Questo è anche l’ultimo momento per eseguire le necessarie procedure di manutenzione che impediranno il deterioramento della qualità dell’acqua nell’acquario. Seguendo i suggerimenti di cui sopra, manterrai il tuo laghetto in buone condizioni e lo proteggerai dalle intemperie.

голоса
Рейтинг статьи
Ссылка на основную публикацию
Adblock
detector