Motopuglia.com

Macchinari Agricoli
Рейтинг статьи
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд

Nodo di ricambio sull’uva

Un nodo di sostituzione correttamente formato sull’uva è una procedura che influenza favorevolmente la crescita e lo sviluppo del cespuglio, la sua futura fruttificazione.

Nodo di ricambio sulluva

Nodo di ricambio sull’uva

Descrizione del nodo sostitutivo

I nodi di sostituzione sono germogli di frutta. La differenza tra loro è la diversa lunghezza. Un nodo è una vite corta, che è un ricambio in caso di danneggiamento della parte fruttifera sviluppata della pianta. Insieme, queste due parti del cespuglio formano un classico anello di frutta.

Un tale nodo è una precauzione forzata per regolare il carico dei rami della pianta. Si trovano sotto le frecce fruttifere e sono formati da giovani germogli. Tra un anno da loro sarà possibile creare un alto ramo fruttifero.

Sarà anche possibile fare a meno di tali nodi, ma tali opzioni di modellatura dell’uva presenteranno alcuni svantaggi. La vite si ottiene dai tralci annuali inferiori. La manica risultante sarà lunga, il che spesso rende difficile coprire la pianta per l’inverno.

Opzioni di taglio

Quando si forma l’uva, si presta attenzione a condizioni di fruttificazione favorevoli non solo per la stagione successiva, ma anche per gli anni successivi. Cioè, ogni manica dovrebbe avere 1-4 maglie di frutta. La funzione del nodo di riserva è quella di limitare la crescita della coltura, poiché senza gli accorgimenti agrotecnici adottati le sezioni fruttuose della boscaglia si allontaneranno dal bolo e soffriranno di carenza di nutrienti.

Devi tagliare la cultura sia in primavera che in autunno. All’inizio della stagione di crescita si formano nodi sostitutivi e alla fine vengono tagliati i rami che hanno già completato la fruttificazione. La formazione stessa è diversa:

  • con la rimozione del pezzo di ricambio;
  • senza togliere il nodo;
  • potatura di frecce di frutta;
  • rafforzamento del legame fruttifero.
Weiterlesen:
Vitigno Merlot

Ognuno di questi schemi ha pro e contro. Ne scelgono uno, tenendo conto delle caratteristiche varietali delle uve: tasso di accrescimento, resa, ecc.

Con la rimozione del nodo

Lo scopo principale di tale rimozione è creare le condizioni per la formazione di una freccia di fruttificazione come collegamento di frutta. Taglialo, lasciando sulla vite fino a 15 gemme. L’aggiornamento della freccia senza un nodo di riserva si effettua tagliando il tralcio ottenuto dal primo occhio della vite.

Già il prossimo autunno si potrà potare il ramo lungo rimanente. Sono rimasti solo 2 giovani germogli. Tagliateli corti, in 2 rognoni. Negli anni successivi l’operazione viene ripetuta.

Per evitare possibili problemi con danni alle riprese, è meglio lasciare un altro tiro di riserva. Se è danneggiato dal gelo, il cespuglio non perderà le sue possibilità di fruttificazione.

Nessuna rimozione del nodo

La potatura dell’uva senza un nodo di sostituzione viene eseguita quando si formano 2 viti su un cespuglio giovane. Uno viene tagliato in 3 occhi e dal secondo viene ricavata una manica. Con la fine della stagione di crescita, viene eseguita la potatura dei germogli annuali. Lascia solo 5-10 dei più forti. Il resto si sta sbarazzando.

Ad ogni anno successivo, la procedura viene ripetuta. Il nodo sostitutivo viene accorciato solo in primavera e in autunno si lavora con la manica risultante. Quindi, ogni anno, la boscaglia aumenterà il numero di viti da frutto. Il coltivatore dovrà solo scegliere la forma giusta per lui.

Potatura di frecce fruttuose

Nodo di ricambio sulluva

È importante formare correttamente un cespuglio

Questo è il tipo di modellatura più popolare tra i viticoltori. Con una corretta esecuzione, sarà possibile creare buone condizioni per la fruttificazione. Usalo solo per vitigni non coprenti. L’obiettivo principale è far crescere la corteccia sulla vite in modo che le bacche siano succose e dolci.

Weiterlesen:
Regole per piantare talee d'uva in autunno

Sono rimaste solo 2-3 gemme su ciascun collegamento di frutta. Tra le maglie viene mantenuta una distanza di 15-25 cm, che varia in base al numero delle frecce. Maggiore è il loro numero, maggiore è la distanza tra loro. Con questa formazione, i germogli in futuro diventeranno maniche. In primavera, l’occhio inferiore viene tagliato in 3 gemme. Agirà come un nodo sostitutivo.

Rafforzare i legami con la frutta

Il rafforzamento è l’uso di 2 frecce fruttuose. Sono legati per ottenere 2 viti fruttuose di alta qualità in seguito. Il compito del coltivatore è determinare i germogli più forti formati. Vengono lasciati e i deboli vengono rimossi.

Per un nodo sostitutivo, vengono utilizzati i germogli inferiori sul collegamento fruttuoso. La seconda vite rimanente viene rimossa. Tale potatura è considerata conveniente per coloro che coltivano varietà di colture coprenti. Contribuisce alla formazione di una forma compatta a cespuglio.

Come altri schemi di potatura, il rafforzamento dei legami fruttiferi presenta sia vantaggi che svantaggi. Tra i vantaggi si distingue un gran numero di occhi verdi. Questo aiuterà a determinare il numero di gemme colpite dal gelo. Lo svantaggio è che alcune parti verdi dovranno essere rimosse per rispettare le regole di sagomatura. Cioè, la pianta perde irrimediabilmente parte delle sostanze utili spese per fornire rami e processi.

Rianimazione dei nodi sostitutivi

I nodi sostitutivi vengono spesso erroneamente potati senza pensare alle conseguenze. Per non distruggere la pianta, la procedura deve essere eseguita secondo le regole.

Ci sono 2 piani d’azione per la rianimazione dei nodi sostitutivi. Il primo è il più semplice.

  1. I germogli più danneggiati vengono rimossi.
  2. I germogli debolmente danneggiati vengono potati per la fruttificazione.
  3. Un anno dopo, rimangono 1-2 dei tiri più forti.
  4. In autunno, le parti sinistre della pianta si formano in un nodo sostitutivo.
Weiterlesen:
Piantare l'uva in primavera

Questo metodo di sostituzione del nodo è universale. Se eseguito correttamente è adatto sia per uva da copertura che per uva non coprente.

La tecnica del secondo metodo consiste nell’accorciare una ripresa forte. Lo hanno fatto a pezzi. In autunno, tutti i germogli annuali dovranno essere rimossi sulla freccia della frutta. Tale schema aiuterà anche a mantenere i raccolti, ma non è adatto a tutte le sue varietà. Viene utilizzato solo per vitigni ad alto rendimento.

conclusione

Il nodo sostitutivo dovrebbe diventare in futuro un sostituto equivalente per la vite fruttifera. Sarà inoltre necessario se le gemme della parte fruttifera della pianta sono danneggiate per preservare il raccolto.

голоса
Рейтинг статьи
Ссылка на основную публикацию
Adblock
detector