Motopuglia.com

Macchinari Agricoli
Рейтинг статьи
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд

Orticoltura e viticoltura russa

L’orticoltura e la viticoltura domestica sono sviluppate prevalentemente in un certo numero di singole regioni, dove si trova circa il 90% di tutti i vigneti russi.

Orticoltura e viticoltura russa

Orticoltura e viticoltura russa

Caratteristiche della viticoltura russa

La vinificazione in Russia risale al regno di Pietro I. Alla fine del XIX secolo c’erano 5 vigneti principali con volumi annuali di vino prodotti:

  • Bessarabia — circa 810 mila litri;
  • Donskoy — circa 30 mila litri;
  • Astrakhan-Ural — circa 5,2 mila litri;
  • Caucasico — circa 1 milione 130 mila litri;
  • Turkestan — circa 165 mila litri.

Durante l’era sovietica furono create grandi imprese di viticoltura industriale. Dopo il crollo dell’URSS, l’area dei vigneti domestici è stata notevolmente ridotta, trasferendo la vinificazione in Russia alle materie prime importate.

La viticoltura in Russia occupa attualmente circa 55 mila ettari ed è concentrata principalmente nelle regioni del Caucaso settentrionale, compreso il Territorio di Krasnodar e il Daghestan. I vigneti occupano una stretta fascia di confine che attraversa i bacini del Mar Nero e del Mar Caspio.

La viticoltura russa è tra i venti leader nella produzione di vino.

Una caratteristica della viticoltura russa è la necessità di coltivare colture orticole in condizioni climatiche difficili, pertanto la regione del Mar Nero e le regioni situate a sud di Makhachkala sono adatte alla coltivazione dell’uva in vigneti scoperti. Le restanti aree sono in grado di coltivare l’uva solo con riparo per l’inverno.

Varietà domestiche

Sul territorio della Russia vengono coltivate diverse principali varietà domestiche di uva:

  • fino al 76,3% — varietà tecniche, tra cui i famosi Riesling e Aligote, Cabernet Sauvignon Rkatseteli, Muscat e Saperavi, Traminer e Bianca, Pinot Nero e Mtsvane,
  • fino al 23,7% — varietà da tavola, tra cui Amber, Uzbek e Hamburg Muscats, Chasselas, Cardinal, Moldova, Saba.
Weiterlesen:
Caratteristiche di piantare uva in contenitori

Non meno comuni sono i vitigni universali che combinano le qualità delle varietà tecniche e da tavola: Moscato ungherese, Galan, Violetta, Doina.

regioni vinicole

Sul territorio della Russia ci sono 5 regioni principali in cui si sviluppano l’orticoltura e la viticoltura domestica.

Regione di Krasnodar

Sul territorio del Territorio di Krasnodar, circa il 60% di tutte le aree viticole della Russia sono concentrate in diverse zone industriali: Azov, Taman, Mar Nero, Caucaso settentrionale e Centro. La superficie totale dei vigneti di Krasnodar è di circa 37 mila ettari.

Il territorio di Krasnodar ha un clima mite e caldo per l’orticoltura, la viticoltura e la vinificazione e presenta una serie di vantaggi geografici:

  • Si trova nella parte occidentale della calda regione del Caucaso, dove l’aria si riscalda fino a 5°C in inverno.
  • Il nord è espresso principalmente dalle pianure, dove la temperatura media dell’aria in inverno non scende al di sotto dei -5°C.
  • Nel sud della regione si trovano le pendici della catena del Grande Caucaso, che protegge l’area dagli sbalzi di temperatura.
Orticoltura e viticoltura russa

Il territorio di Krasnodar è ottimo per la coltivazione dell’uva

La viticoltura a Krasnodar nella maggior parte dei casi è scoperta. Solo nelle regioni più settentrionali, a causa delle forti gelate invernali, le viti sono riparate per l’inverno.

Il terreno nel territorio di Krasnodar è costituito principalmente da fertile chernozem, che consente di coltivare circa 27 varietà tecniche, circa 22 varietà da tavola e più di 5 varietà di uva universali con una resa totale fino a 200 mila tonnellate.

Daghestan

Durante il periodo sovietico, il Daghestan era una delle più grandi regioni viticole per la coltivazione dell’uva e la produzione di vini. Oggi la superficie dei vigneti del Daghestan è scesa a 22,8 mila ettari. Da loro vengono raccolte fino a 100 mila tonnellate di bacche.

Weiterlesen:
Vitigno Merlot

Il terreno montuoso del Daghestan divide il territorio in diverse zone industriali, tra le quali la viticoltura si sta sviluppando con maggior successo nelle zone dell’altopiano e pedemontana con le zone settentrionali e meridionali:

  • La zona pianeggiante nel sud del Daghestan è caratterizzata da un clima moderatamente caldo con un clima continentale arido e una temperatura minima in inverno — fino a -15 ° C. In pianura, i vigneti non sono coperti per l’inverno. Il suolo suolo è rappresentato da composizioni meccaniche castagno con argilla. Il vigneto più grande dell’altopiano è un array a Derbent, dove il clima favorevole consente di coltivare tutte le varietà varietali di uva con diversi periodi di maturazione. Vantaggio per gradi tecnici.
  • Le pendici meridionali occupano un’area ad un’altitudine fino a 500-600 m sul livello del mare. Qui vengono coltivate varietà da dessert e da tavola. Le condizioni climatiche consentono di non coprire le viti in inverno.
  • Le aree pedemontane e pianeggianti settentrionali coprono territori situati a un’altitudine fino a 500 m sul livello del mare, tra cui la pianura di Tersko-Sulak e il delta di Terek. Qui, estati secche, calde e lunghe sono contemporaneamente inverni gelidi, quando la temperatura dell’aria scende sotto i -25°C, quindi le uve vengono coltivate in rifugi.

Regione di Rostov

La regione di Rostov appartiene a un’area rischiosa dove l’uva viene coltivata utilizzando attrezzature di copertura. È consentito coltivare colture orticole utilizzando attrezzature non coprenti nelle regioni meridionali della regione di Rostov.

Un certo numero di varietà varietali coltivate nei vigneti di Rostov competono con la vinificazione francese.

La regione è focalizzata principalmente sulla coltivazione di varietà tecniche per la produzione di vini spumanti.

Weiterlesen:
Caratteristiche del vitigno Fenomeno

Regione di Stavropol

Circa il 13% della superficie dei vigneti domestici (più di 6,5 mila ettari) è concentrato nel territorio di Stavropol, fornendo fino al 15% del volume totale delle colture orticole raccolte in Russia. Questa è una delle principali regioni industriali della viticoltura e dell’orticoltura in Russia.

Sul territorio del territorio di Stavropol, numerosi istituti di ricerca e circa 40 aziende frutticole sono impegnate nella coltivazione e vendita di piantine di uva.

Uva in crescita nella corsia centrale. Tecnologia e sottigliezze della viticoltura

Viticoltura in Russia | Crimea

SAD-MOIP.RF «Uva del nord» film uno

Crimea

Sul territorio della Crimea si coltivano principalmente varietà varietali tecniche, utilizzate per la produzione di vini liquorosi e da dessert. Il numero totale di specie varietali raggiunge 100. Il clima favorevole della Crimea e i terreni fertili contribuiscono all’elevata resa dei vigneti.

Tra le principali regioni coinvolte nella viticoltura e nella vinificazione ci sono la pedemontana Bakhchisaray, la steppa vicino a Simferopol, la periferia di Yalta, Alushta e Sudak.

conclusione

La moderna viticoltura e vinificazione russa è concentrata in alcune delle principali regioni russe, adatte alla coltivazione di varietà tecniche, da tavola e universali di colture orticole in termini di condizioni climatiche.

голоса
Рейтинг статьи
Ссылка на основную публикацию
Adblock
detector