Motopuglia.com

Macchinari Agricoli
Рейтинг статьи
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд

Perché l’uva piange in primavera?

Il flusso del succo dalle fette d’uva all’inizio della primavera è un processo naturale. Tuttavia, a volte l’uva piange in primavera ea causa di problemi nello sviluppo della pianta. In questo caso, la secrezione di succo è eccessiva.

Perché luva piange in primavera?

Perché l’uva piange in primavera?

Tariffe di assegnazione dell’apiario

Il Pasok si distingue in primavera, la sua durata media va dai 10 ai 30 giorni. Con un leggero scatto a freddo, il flusso del succo potrebbe interrompersi, ma non appena la temperatura aumenta, ricomincia a fluire. Di solito il pianto dell’uva si interrompe dopo la formazione di germogli di circa 10 cm di dimensione Se la cessazione delle secrezioni si è verificata prima, ciò indica una carenza di oligoelementi nel terreno, nonché cespugli infetti da clorosi.

La durata dell’estrazione del succo dipende dal vitigno, dalla stagione e dalla temperatura del suolo. Per le seguenti varietà sono indicati gli intervalli di temperatura in cui è possibile l’inizio del flusso di linfa:

  • a 10,5°C per le varietà europee — Vitis riparia;
  • a 14°C per le varietà europee — Vitis berlandieri;
  • a 4-4,5°C per ibridi europeo-Amur;
  • a 4°C per le varietà Amur;
  • a 8°C per le varietà americane — Labrusca, Riparia;
  • a 6°C per Vitis vinifera x Labrusca;
  • a 10°C per Vitis vinifera.

Cause di lacrime d’uva

Durante il periodo di assegnazione dell’apiario, il cespuglio perde microelementi, che minacciano di morte i germogli a causa della mancanza di medicazione.

Vengono secreti fino a 2 litri di succo al giorno. Ciò accade se il pianto è ritardato e anche se l’umidità penetra nei reni. Di conseguenza, possono diventare acidi. L’aumento della secrezione di succo influisce sulla resa: tali cespugli formano meno frutti e il loro gusto è meno saturo.

Weiterlesen:
mosto d'uva

I seguenti motivi portano a un pianto intenso dell’uva all’inizio della primavera:

  • Usando un potatore o un altro strumento non tagliente. Per il taglio viene utilizzato un coltello ben affilato o una sega specializzata, i punti di taglio vengono elaborati.
  • La potatura viene effettuata all’inizio della primavera o alla fine dell’inverno. Il momento sbagliato porta anche alla comparsa del pianto sui rami. I succhi al primo calore si muovono lungo la vite e i tralci.
  • Troppa potatura. Questo può provocare non solo un forte pianto, ma anche la morte del cespuglio.
  • Durante la potatura devono essere rimossi solo i rami secchi e il diametro di taglio deve essere il più piccolo possibile. Se tagli rami vivi o lo fai con noncuranza, dovresti anche aspettarti lacrime.
  • Il suolo e quanto abbondante è la falda freatica. Un’abbondante irrigazione provoca un sovradosaggio, che porta alla comparsa di lacrime.

Regole per la potatura dell’uva

Perché luva piange in primavera?

L’uva ha bisogno di potatura

Durante la potatura, tenere conto dell’area di coltivazione. Le regioni settentrionali hanno un regime di temperatura instabile in primavera, la potatura farà solo male. In questo caso, è meglio rifiutare la potatura primaverile. Per i territori meridionali si effettua a fine febbraio oa marzo.

Con l’inizio dell’autunno si verifica un’altra potatura. Viene effettuato prima del riparo invernale dei cespugli, quando le foglie sono cadute e sono arrivate le prime gelate. Il processo di caduta delle foglie può essere accelerato per le varietà che maturano più tardi, e non aspettano molto, utilizzando sostanze disponibili sul mercato.

Se per qualche motivo il taglio dei rami non è avvenuto in autunno, questo può essere fatto a febbraio, fino all’inizio del flusso di linfa, e in modo che ci sia tempo per stringere i tagli. Ci sono momenti in cui un cespuglio tagliato alla fine dell’inverno, con l’inizio della primavera, può secernere intensamente il succo anche al coperto. Ciò è dovuto al fatto che le ferite lasciate prima o durante la stagione vegetativa possono rimanere aperte per molto tempo. Attraverso tali ferite, la linfa può defluire, il cespuglio può essere infettato. In questi casi, nelle regioni settentrionali, la potatura viene effettuata dopo la crescita di tralci fino a 10 cm di dimensione, quando l’apiario naturale è già terminato.

Weiterlesen:
Traliccio per uva da tubi di plastica

Ci sono momenti in cui la vite diventa nera a causa della bagnatura. Questo accade quando la linfa non gocciola direttamente sul terreno, ma scorre lungo la vite. Quando arriva la primavera, ogni cespuglio viene ispezionato. La vite piangente è legata orizzontalmente in modo che il succo cada direttamente a terra. Per evitare tali situazioni, si consiglia di eseguire un taglio dall’occhio superiore con una pendenza sul lato opposto.

Lavorazione della sezione e riduzione della linfa

Se l’uva piange in primavera, utilizzare i metodi di lavorazione della vite durante l’assegnazione dell’apiario:

  • coprire il taglio con la vernice;
  • coprire il taglio con cera;
  • applicare clorato di magnesio per spruzzare la boscaglia;
  • utilizzare strumenti speciali che imitano la corteccia (ad esempio Etisso Artificial corteccia balsamo);
  • applicare un laccio emostatico di filo di alluminio morbido.

Esistono altri metodi: l’uso della plastilina, la cauterizzazione dei germogli, la colla vinilica con cemento. Se l’uva piange all’inizio della primavera, puoi salvare la vite con tutti i metodi disponibili per prevenire la morte della pianta.

Uva «Taiga» sta piangendo. potatura primaverile

Uva piangente.

Come piangono l’uva

conclusione

Il modo migliore per affrontare il pianto è la prevenzione e il taglio tempestivo dei rami secchi. Se non è stato possibile prevenire il problema, usano raccomandazioni per la cura che aiutano a coltivare uve deliziose.

голоса
Рейтинг статьи
Ссылка на основную публикацию
Adblock
detector