Motopuglia.com

Macchinari Agricoli
Рейтинг статьи
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд

Piante che tuo figlio può avvelenare giocando in giardino

Ti sei mai chiesto quale delle piante che coltivi nel tuo giardino o cortile contengono sostanze velenose? Vale la pena porsi questa domanda, soprattutto quando i bambini che giocano in giardino sono ospiti frequenti. Per tenerli al sicuro da gravi avvelenamenti, controlla l’elenco delle piante da giardino velenose più popolari!

Le sostanze chimiche prodotte da molte piante conosciute e responsabili delle loro proprietà velenose svolgono il ruolo primario di difesa contro l’attacco di parassiti e malattie causate da agenti patogeni.

Di norma, il contatto di un adulto con piante velenose (il loro succo o strofinandole con le foglie) si manifesta con arrossamento, bruciore e prurito della pelle, che scompaiono dopo poche o diverse decine di minuti. Nel caso dei bambini, le conseguenze possono essere molto peggiori e in casi estremi richiedono l’intervento di un medico o addirittura una degenza ospedaliera.

Quali piante sono particolarmente pericolose per la salute?

I composti velenosi sono presenti sia nelle piante annuali che nelle biennali (perenni, alberi, arbusti). All’inizio della primavera compaiono le prime piante velenose:

  • narciso (Specie di narcisi): l’avvelenamento può verificarsi dopo aver mangiato accidentalmente cipolle, che sono ingannevolmente simili a una pianta commestibile. Sintomi: vomito, mancanza di respiro, sudorazione, diarrea, irritazione cutanea,
  • bosso sempreverde (Buxus sempervirens): i composti velenosi si trovano principalmente nelle foglie e nella corteccia. Per questo motivo è necessario indossare guanti protettivi da giardinaggio durante i lavori di manutenzione che richiedono il contatto con la pianta. Assicurati inoltre che i bambini si lavino accuratamente le mani dopo aver giocato in giardino,
  • Fiore di Pasqua (Pulsatilla volgare): Pcome nel caso del bosso, tutti i lavori sulla cura del fiore pasquale vanno eseguiti solo con i guanti; il contatto con la pianta può causare irritazioni cutanee. Sintomi di avvelenamento: vomito, convulsioni, insufficienza respiratoria, collasso.
Weiterlesen:
Perché usare un tosaerba diverso dalla falciatura dell'erba?

Tra le piante perenni primaverili con proprietà velenose, segnaliamo principalmente:

  • anemone primaverile (Tipi di anemoni): come tutte le piante della famiglia dei ranuncoli, contiene ranuncolina velenosa, un glicoside da cui, tra l’altro, protoanemonina, una sostanza volatile dall’odore pungente e dal sapore bruciante. L’avvelenamento può verificarsi durante la raccolta o la frantumazione delle foglie della pianta. Sintomi: diarrea, infiammazione della mucosa orale, gastroenterite, svenimento, convulsioni, disturbi circolatori e respiratori, infiammazione dei reni,
  • viburno di corallo (Kalina ordinario): l’avvelenamento provoca il consumo dei frutti crudi della pianta (cotti, nonostante il sapore amaro, adatti al consumo). Sintomi: midriasi, gastroenterite acuta, nausea, vomito, diarrea,
  • Mughetto (Convallaria mahalis): La pianta è completamente velenosa. L’avvelenamento può verificarsi a causa dell’aspirazione degli steli o del consumo di frutti dall’aspetto attraente. Sintomi: nausea, problemi cardiaci.

Pasqua, lillà, mughetto, alloro, rafia di lupo sono solo alcune delle tipologie di piante velenose comunemente coltivate in giardino.

Fonte: www.pinterest.com

L’estate è tanto bella quanto pericolosa corallo lilla (Sambuco racemoso L.). L’uso dei suoi frutti (che ricordano per colore e forma il ribes rosso) si manifesta con forte mal di testa, vomito e diarrea. Tuttavia, è dannoso narciso (dafne mesereum). contatto nella pianta provoca arrossamento della pelle, spesso accompagnato da dolorose vesciche. L’uso della frutta si manifesta, tra l’altro, in: insufficienza gastrointestinale acuta (compresi stomaco e intestino), disturbi della deglutizione, vomito, diarrea. Prendi anche precauzioni speciali durante la crescita svernamento autunnale (colchicum autunnale)contenente altamente tossico colchicina — pseudoalcaloide, il cui sovradosaggio si manifesta, tra l’altro, da compromissione della funzionalità renale, insufficienza gastrointestinale (inclusi diarrea, vomito), sensazione di bruciore alla bocca e alla gola, febbre.

Weiterlesen:
Nutrizione delle piante autunnali. Quando, con cosa e come concimare il giardino prima dell'inverno?

Proprietà nocive delle piante da giardino popolari

Le proprietà velenose sono esibite non solo dalle piante ornamentali. Anche aneto, prezzemolo, carote e sedano, popolari tra la gente, possono essere pericolosi per la salute. Le sostanze chimiche che contengono, a contatto con la pelle o penetrando nell’organismo, possono provocare una specifica reazione allergica, ovvero una sensazione di maggiore sensibilità alla luce solare («fotosensibilità»). Pertanto, se stai consumando una grande quantità di una delle suddette piante, evita l’esposizione al sole splendente per un po’.

Le prossime vacanze sono un momento di spensierato divertimento all’aria aperta. I bambini, ispirati dalla vista e dal dolce odore delle piante e ignari dei pericoli che li minacciano, possono raccogliere e assaggiare piante velenose in qualsiasi momento. Conoscere i loro effetti dannosi sulla salute ti consentirà di pianificare e curare il tuo giardino con ancora maggiore cura, in modo che non sia solo bello, ma anche completamente sicuro per i suoi utenti.

голоса
Рейтинг статьи
Ссылка на основную публикацию
Adblock
detector