Motopuglia.com

Macchinari Agricoli
Рейтинг статьи
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд

Potatura primaverile delle piante: i 5 principali errori

Uno dei compiti più importanti in giardino in primavera è la potatura delle piante. Anche se sappiamo come farlo, non sempre siamo consapevoli degli errori nel nostro modo di lavorare. Come potare per non danneggiare le piante? Di seguito è riportato un elenco dei primi cinque errori che i giardinieri commettono quando lo fanno.

1. Taglio al momento sbagliato

Ogni giardiniere dovrebbe sapere quando potare una determinata pianta. Se non segui questa regola, puoi farlo troppo in fretta o troppo tardi i cespugli potati perderanno fiori. Non dovresti avvicinarti agli arbusti che hanno un periodo di fioritura primaverile, poiché hanno già sviluppato gemme che possono essere danneggiate. Tali piante vengono potate dopo la fioritura o solo in estate. È vietato tagliare alberi e arbusti durante tempo di circolazione del succo dentro di loro, perché per loro è pericolosa una fuga, cioè il cosiddetto pianto. Possono contrarre un’infezione o addirittura appassire. Esempi di tali piante sono la vite, l’acero e la betulla.

2. Evitare il ritaglio

Questo è un errore comune, specialmente con alberi giovani e appena piantati. Tuttavia, devono anche essere potati in quanto ciò li aiuta a ramificarsi correttamente, ottenendo un aspetto bello e sano. Quando non potiamo, saranno calvi nella parte inferiore e i rami appariranno solo dal momento della potatura.

3. Uso di strumenti non preparati

Un’altra operazione scorretta è l’utilizzo di strumenti non preparati. Non devono essere vecchi e arrugginiti, solo pulito e nitido. Le lame opache e sporche possono causare ferite o tagli gravi a cespugli o piantine, il che aumenta il rischio di infezione e indebolisce la pianta nel suo insieme. Di conseguenza, possono dare meno frutti e perdere il loro aspetto sano.

Weiterlesen:
Come mantenere la casa pulita? Scegli il dispositivo migliore!

4. Cattiva tecnica

Un ruolo importante è svolto dal metodo di taglio corretto. Questo dovrebbe essere fatto ad angolo retto e mai dritto, cioè perpendicolare al ramo. Dovresti anche evitare di tagliare subito il rene: tutto ciò può influire negativamente sulla pianta, facendola crescere in modo errato e disturbata.

5. Specie di potatura che non possono tollerarlo

Alcune piante, come rododendri, magnolie, azalee e viburno, non amano la potatura. Si rigenerano per molto tempo dopo, e talvolta muoiono dopo la procedura. Questo viene fatto solo per rimuovere i rami morti e malati.

La potatura delle piante è una procedura estremamente utile che ne influenza le condizioni e la crescita. Vale la pena conoscere gli errori più comuni e cercare di evitarli, e il nostro giardino ne trarrà sicuramente molto vantaggio.

голоса
Рейтинг статьи
Ссылка на основную публикацию
Adblock
detector