Motopuglia.com

Macchinari Agricoli
Рейтинг статьи
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд

Pulizia finale — Una panoramica del giardinaggio del tardo autunno

La stagione del giardinaggio è quasi finita! Guarda quali ultimi lavori devi fare prima dell’inverno!   

Novembre è il mese in cui le piante si preparano all’inizio del gelo, quindi è molto importante svernarle correttamente in modo che il tuo giardino si svegli fresco e bello in primavera. Cosa fare in giardino a novembre? Leggi il nostro articolo! 

spruzzatura 

Questo mese vale la pena spruzzare alberi da frutto. In questo modo li proteggi da malattie batteriche o fungine e da parassiti che si arrampicano sui tronchi e svernano nelle foglie.  

All’inizio del mese vale la pena usare il rame. Questa è una sostanza caratterizzata da un’elevata resistenza dello strato protettivo. Si mantiene su steli e foglie per 5-7 giorni. È tossico per molti insetti ma non rappresenta un rischio per le api. Distrugge anche le spore fungine e batteriche. Inoltre, protegge le piante da malattie come cancrena batterica, fuoco batterico, macchia bianca delle foglie o peronospora.  

Tuttavia, nella seconda metà, vale la pena usare l’urea, che proteggerà i tuoi meli e peri dalla più pericolosa malattia della frutta: la crosta, che colpisce queste specie.   

Preparazione dell’aiuola

Se hai dei letti nel tuo giardino, sai che dopo la fine della stagione devono essere dissotterrati. Puliscili accuratamente dai detriti vegetali: le parti sane devono essere accuratamente frantumate e compostate (è meglio usarle attrezzature per la macinazione ambientale). Le piante infestate da malattie o uova di insetti devono essere consegnate alla pubblica utilità.  

In secondo luogo, scavare il terreno. Questo trattamento aera il terreno e lo prepara per l’anno successivo. Se vuoi che i letti del tuo giardino siano scavati in modo uniforme e ad una profondità maggiore, ti consigliamo di utilizzare Coltivatori. Dimentica le mani stanche e prova la potenza dei motori a 4 tempi con potenze da 1,66 a 3,96 kW! 

Protezione delle piante dalle gelate

Fornire alle piante un riparo adeguato e una protezione dal gelo è la cosa più importante che dovresti fare a novembre. Di seguito un breve estratto:

Деревья 

  • Protezione degli alberi da frutto dal gelo. Ricorda sia la parte macinata che le radici. Pesche, ciliegie, noci e albicocche sono particolarmente soggette al congelamento. Il metodo migliore per proteggere le radici nel loro caso sarebbero i tumuli. Usa il compost per questo, che ti consente di mantenere una temperatura elevata nel mezzo del tumulo. 

Per ricoprire la parte fuori terra utilizzare agrotessili, canne o stuoie di paglia. Ricordati di non coprire gli alberi troppo in fretta! Le piante devono avere il tempo di prepararsi al gelo: devono entrare in uno stato di riposo e passare attraverso il processo di indurimento. Un riparo graduale li renderà più resistenti alle temperature gelide in inverno. 

Quando si utilizzano le coperture, assicurarsi anche che le piante abbiano un’adeguata circolazione dell’aria. Agrotessili, stuoie o paglia non devono adattarsi perfettamente al tronco: un difficile accesso all’aria può portare alla decomposizione dell’albero e alla riproduzione di funghi sul tronco.

  • Il secondo compito più importante, oltre a garantire la corretta temperatura per gli alberi, è proteggere la loro corteccia dai danni causati dal gelo dell’acqua. Un metodo comune è imbiancare i tronchi con la calce. Questa procedura viene utilizzata sia per alberi da frutto giovani che vecchi. 

arbusti 

  • Le specie sempreverdi amanti del calore come rododendri, foglie di alloro e pieris hanno bisogno di un riparo completo. Puoi avvolgerli con un tappetino, un agrotessile, una paglia, uno stelo o costruire un involucro di bolle attorno a loro «wigwam». Se hai scelto un foglio, assicurati di praticare dei fori per l’ingresso dell’aria. Assicurarsi inoltre che il dispositivo di sicurezza sia sufficientemente allentato da non toccare l’impianto.
  • Le rose sono anche sensibili al gelo. Tutte le specie necessitano di una copertura delle radici. Alla base dei tronchi, fai dei cumuli di terra o compost. 
  • I cespugli fruttiferi — rampicanti o more — sono staccati dai supporti per l’inverno e ricoperti da uno strato di terra, lettiera di paglia o agrotessile non tessuto.

epiche 

  • Specie più delicate come tritomi, piante del deserto, leviti, anemoni giapponesi e mirtilli rossi dovrebbero essere ricoperte con lana, foglie, paglia, torba o aghi di pino. Riparali dopo il primo gelo. 
  • Specie che non vanno in letargo nel terreno (es. dalie, gladioli, cannes, begonie tuberose, scarabeo tigre, alcuni gigli), dissotterrano, eliminino e conservano in luogo fresco fino alla primavera. 

Sconto fiori  

  • Copri le aiuole dove hai piantato biennali, come digitale, garofano barbuto, malva o viole del pensiero, con foglie secche o conifere. Puoi usare le foglie cadute lasciate dopo aver ripulito i sentieri e il prato. Puoi raccoglierli facilmente, ad esempio, con un soffiatore con funzione aspirapolvere.  SBL 327 V. Non meno utili saranno le conifere lasciate dai tagli autunnali. Questi trattamenti proteggeranno le tue aiuole dall’essiccamento del sole e dai freddi venti invernali.
  • Proteggi anche i fiori svernanti piantati in ottobre, come tulipani, giacinti e narcisi. È meglio proteggerli con uno strato di pacciame di 5 cm di foglie di paglia, corteccia o torba.   

Prato 

Ben preparato per l’inverno, dovrebbe essere basso. L’erba tollera il gelo più facilmente e assorbe acqua e sostanze nutritive più velocemente in primavera. È importante lasciare per l’inverno un prato falciato alto 4-5 centimetri, ma non più basso. Se vuoi saperne di più su preparazione del prato per l’invernoLeggi questo articolo. È anche importante rimuovere le talpe in modo che il terreno non «soffochi» l’erba.  

Il prato necessita anche di una pulizia regolare delle foglie cadute. Se li lasci sull’erba troppo a lungo, può arrestare la crescita e aumentare il rischio di muffa. DA Soffiatori a batteria STIGA powered by ePower, le foglie spariranno rapidamente dal tuo prato con poco sforzo! 

Cosa fare con le foglie cadute? Oltre ai metodi sopra descritti per riciclare il giardino (protezione delle piante, compostaggio), puoi usarli per decorare mazzi e mazzi di fiori autunnali. 

stagno 

Se lo stagno nel tuo giardino è poco profondo, si congelerà completamente al gelo, quindi devi prendere il pesce da un tale serbatoio. Spostali in un acquario allestito nel seminterrato o nel garage.  

Se hai un laghetto più grande, sarebbe bello mettere un disco di polistirolo con un coperchio. Quando l’acqua si congela, sulla superficie si forma una cavità d’aria, che consentirà al pesce di avere accesso all’ossigeno. Inoltre, non dimenticare di pulire!  

Ora sai cosa fare in giardino a novembre. Sebbene la natura prepari le piante per il prossimo inverno, non dovrebbero essere lasciate a se stesse. La protezione dal gelo è particolarmente importante. L’autunno è anche un buon momento per allestire una compostiera. Quindi la domanda scomparirà: cosa fare con le foglie cadute, che potresti chiederti ogni anno. Prenditi cura del tuo giardino in modo completo con STIGA!

Weiterlesen:
Accessori per rendere il tuo giardinaggio più piacevole ed efficiente

голоса
Рейтинг статьи
Ссылка на основную публикацию
Adblock
detector