Motopuglia.com

Macchinari Agricoli
Рейтинг статьи
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд

Qual è il pericolo di svernare le piante in giardino? Parte I: gelo, vento, siccità fisiologica

Le piante che hanno svernato in giardino, a causa di condizioni meteorologiche avverse, aumentano la loro immunità, il che significa che si sviluppano più velocemente durante la stagione di crescita. Succede, però, quello danneggiato, in particolare, da gelo, vento e siccità fisiologica. Cosa si può fare per prevenirlo?

Con l’inizio del calendario invernale, le piante entrano in una fase dormiente. Se hai prestato loro sufficiente attenzione e ti sei preso cura di loro correttamente, dovrebbero arrivare alla prossima stagione in perfette condizioni. Sfortunatamente, questo non è necessariamente il caso. Nonostante una serie di trattamenti, alberi e arbusti possono essere parzialmente deformati e, in casi estremi, addirittura morire.

Minaccia uno: gelo 

Quando scegli le piante ornamentali per il tuo giardino, considera, tra le altre cose: la zona di resistenza al gelo. Viene determinata sulla base di una temperatura media annua minima adatta a ciascun voivodato e serve per programmare correttamente la messa a dimora (in modo da ridurre il potenziale rischio di perdite dovute agli sbalzi termici invernali e quindi alle gelate).

In generale, il gelo influisce negativamente, prima di tutto, su:

  • giovani piante con radice e sistema immunitario completamente sottosviluppati,
  • specie trapiantate in autunno con radici danneggiate, non acclimatate in luoghi nuovi,
  • piante che crescono in luoghi non sufficientemente preparati o mal selezionati, specialmente in terreno troppo umido,
  • le piante vengono concimate nel tardo autunno. 

Le piante congelate a causa di temperature negative prolungate non sopravviveranno fino alla primavera in buone condizioni. Per ridurre al minimo questo rischio, coprire le piante, ad esempio, con agrotessili, anche prima del primo gelo.

Fonte: www.fotolia.pl

Weiterlesen:
Agosto in giardino: calendario del giardinaggio

Cosa puoi fare per proteggere le tue piante dal freddo? 

Innanzitutto proteggeteli adeguatamente coprendoli con appositi ripari, anche prima che arrivino le prime grosse gelate.

Inoltre, segui le regole universali: 

  • trapiantare le piante entro e non oltre l’inizio di novembre, così guadagneranno il tempo necessario per una corretta acclimatazione,
  • su terreno umido, specie vegetali che prediligono un alto livello di falda,
  • La medicazione autunnale viene eseguita entro e non oltre l’inizio di ottobre e con l’uso di preparati con una dose maggiore di potassio, che influisce positivamente sul processo di accestimento.

Minaccia due: vento di ghiaccio

Contrariamente a quello che sembra essere il pericolo maggiore per lo svernamento delle piante in giardino, non sono le gelate prolungate, ma i forti venti. È particolarmente pericoloso quando è secco e soffia da est, che secca eccessivamente le foglie e i germogli e impedisce loro di assorbire senza impedimenti la quantità d’acqua mancante.

Un vento gelido provoca l’essiccazione di foglie e germogli nelle piante con un apparato radicale poco profondo, il che contribuisce, tra le altre cose, a un indebolimento della loro immunità. Tienilo a mente quando pianifichi la tua piantumazione primaverile di alberi e arbusti ornamentali.

Fonte: www.fotolia.pl

Cosa puoi fare per proteggere le tue piante dai venti gelidi? 

Scegli con cura i tipi di alberi e arbusti ornamentali. La resistenza al gelo è un criterio importante, ma non il più importante, che deve essere osservato per decorare il giardino in inverno e sopravvivere al freddo in buone condizioni. Altrettanto importante è un apparato radicale ben sviluppato che consenta alle piante di accedere all’acqua e ai nutrienti negli strati più profondi del substrato.

Weiterlesen:
Tesori del giardino - Quando, come e perché raccogliere linfa di betulla?

Anche la scelta del sito di atterraggio è importante. Ricorda che le piante più sensibili al gelo richiedono luoghi appartati e protetti.

Minaccia tre: siccità fisiologica

Le conifere, a differenza di quelle decidue, perdono acqua tutto l’anno. In inverno, quando il terreno si congela, le loro radici non sono in grado di colmare le lacune, provocando quella che è nota come siccità fisiologica. Di conseguenza, alberi e arbusti: gradualmente si seccano, perdono il loro colore naturale (diventano marroni), perdono gli aghi, diventano suscettibili alle malattie. In casi estremi, la siccità fisiologica porta persino alla morte delle conifere.

La siccità fisiologica indebolisce gradualmente le conifere, che alla fine portano alla loro morte. Per mantenerli in vita fino alla primavera, annaffiali regolarmente e vaccinali contro la micorriza.

Fonte: www.fotolia.pl 

Cosa puoi fare per proteggere le piante dalla siccità fisiologica? 

Vengono annaffiate regolarmente con tempo moderatamente caldo e soleggiato, cioè quando il termometro mostra oltre 0 °. Non è necessario farlo durante un inverno nevoso; Lo scioglimento della neve e del ghiaccio attorno ai tronchi fornirà ad alberi e arbusti abbastanza acqua. Inoltre, questo li proteggerà dalla perdita di calore e quindi dal congelamento delle radici. 

L’innesto contro la micorriza ha un effetto molto positivo sulla condizione delle piante. Opportunamente selezionato, rafforza le radici e aumenta la resistenza sia ai parassiti che alle condizioni atmosferiche estremamente avverse. Inoltre, sopprime la crescita delle erbacce.   

Il freddo, i forti venti e la fisiologica siccità possono danneggiare gravemente gli alberi e gli arbusti che svernano nel giardino. Per prevenire questo pericolo, prenditene cura sia durante che dopo la stagione di crescita. Per fare ciò, utilizzare i suggerimenti sopra. Grazie a ciò, preparerai in anticipo le piante per condizioni climatiche estremamente avverse, aiutandole così a mantenersi in buona forma per tutto l’inverno.

Weiterlesen:
Raccolta e semina, cioè ottobre in giardino

голоса
Рейтинг статьи
Ссылка на основную публикацию
Adblock
detector