Motopuglia.com

Macchinari Agricoli
Рейтинг статьи
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд

Quali sono i parassiti e le malattie dell’uva

La coltivazione di un vigneto è un’attività che richiede conoscenze e competenze. In diverse fasi di crescita e sviluppo, dal momento della semina di una piantina al momento della fruttificazione, ci sono varie malattie e parassiti dell’uva. Molto spesso, il loro aspetto è associato a una cura impropria della cultura.

Quali sono i parassiti e le malattie delluva

Parassiti e malattie dell’uva

Classificazione delle malattie

Le malattie dell’uva sono divise in tipi, a seconda dell’agente patogeno da cui sono causate:

  • batterico;
  • virale;
  • fungino.

batterico

Secondo la descrizione, la sconfitta delle malattie batteriche si verifica in qualsiasi fase della crescita e dello sviluppo delle piante. Nella lotta alle malattie batteriche dell’uva vengono utilizzati metodi chimici, fisico-meccanici e biologici, a seconda del patogeno di cui è affetto il vigneto.

Cancro batterico

Le piante con parti aperte del tronco dell’uva sono suscettibili a questa malattia. Sotto la corteccia si forma una bolla d’aria, che aumenta nel tempo e rompe la corteccia. Il picco di sviluppo si verifica in autunno o in inverno.

La prevenzione del cancro batterico consiste nel fornire una protezione affidabile alle piantine e ai cespugli adulti dal gelo e dai danni meccanici.

In una fase avanzata, il cancro batterico non viene trattato. Nella fase iniziale, le piante vengono alimentate con fertilizzanti fosforo-potassici, che aumentano le funzioni rigenerative delle piante.

Inoltre, il cancro batterico viene trattato con una soluzione di cenere di legno: si consumano 10 g della sostanza per 400 litri di acqua.

Batteriosi (malattia di Pierce)

Questa malattia causata dai batteri colpisce qualsiasi parte della pianta. Spesso, l’infezione si verifica in tutto il cespuglio. I segni di questa infezione sono chiaramente visibili sui frutti. Le bacche si ricoprono di macchie marroni, iniziano a marcire e si seccano. L’agente patogeno entra attraverso le ferite sulle viti. Il picco di sviluppo cade nella stagione di crescita dei cespugli.

La prevenzione ha lo scopo di eseguire potature di alta qualità, proteggere le piante da danni meccanici, gelo.

fungino

L’uva colpisce un gran numero di malattie fungine.

muffa (peronospora)

Questa è la malattia più comune causata da un’infezione fungina. Non sono interessati solo i germogli e le foglie, ma anche i frutti. I segni di infezione sono macchie rotonde oleose sulla superficie delle foglie. Nel tempo, sul lato inferiore appare una patina bianca e polverosa. Quindi si sviluppa la necrosi: le foglie ingialliscono, diventano rosso-marroni, si seccano e muoiono.

Weiterlesen:
Vigneti del mondo e vinificazione

La peronospora si diffonde rapidamente, passa alle infiorescenze e alle ovaie. Tale malattia viene trattata con preparati fungicidi: miscela di Borordos (1%), cuprosano (0,4%) e policoma.

Nella lotta contro questa malattia, altri agenti chimici si sono dimostrati efficaci:

  • «Ridomile»;
  • «Mikal».

Oidio (oidio)

Quali sono i parassiti e le malattie delluva

Una pianta infetta può essere salvata

L’oidio è una malattia fungina particolarmente pericolosa che colpisce tutte le parti della pianta, compresi i frutti. Con una forte sconfitta, i cespugli muoiono. Segni: l’aspetto di un rivestimento bianco sulla superficie delle foglie. Quindi le foglie e i germogli sono ricoperti da punti neri, che si fondono e coprono l’intera pianta. Cespugli colpiti da boccioli di fiori di oidio.

La malattia si sviluppa durante i periodi di caldo estremo e siccità. Per curare questa malattia dell’uva verranno utilizzati preparati contenenti zolfo colloidale o macinato.

Le lesioni vengono trattate con preparati Topsin, Bayleton, Fundazol o Benleit.

antracnosi

Questa malattia dell’uva è caratterizzata da danni a foglie, germogli, piccioli e grappoli. Grappoli e pennelli infetti da antracnosi fungino si seccano e muoiono. L’antracnosi colpisce più spesso le piante prima e durante la fioritura. Macchie marroni compaiono sui frutti dell’uva infetta.

Questa piaga si diffonde alle mani durante un periodo di elevata umidità: piogge frequenti in estate.

Tutte le parti interessate devono essere rimosse e bruciate per prevenire la diffusione della malattia. La pianta interessata viene trattata con una miscela bordolese con una concentrazione del 3%.

Inoltre, nella lotta contro l’antracnosi, i farmaci «Switch», «Teldor», «Arceride», «Polyhom», ossicloruro di rame e «Polycarbacin» si sono dimostrati efficaci.

Fomopsi (punto nero)

Questa malattia è caratterizzata dalla sconfitta dell’uva sia giovane che adulta. Segni di danneggiamento del vigneto compaiono sui primi 7 nodi dei tralci annuali. Le foglie giovani sono ricoperte da macchie marroni, quindi le macchie si fondono. Il piatto fogliare ha un bordo bianco pronunciato.

Le bacche dei cespugli malati acquisiscono un colore viola scuro, il loro sapore diventa sgradevole, putrido. Le viti in maturazione sono ricoperte da un rivestimento biancastro che cresce in profondità nel legno. La macchia nera fa morire le maniche.

Le misure di controllo mirano a ottimizzare la cura e distruggere le parti danneggiate. La prevenzione consiste nel trattare le piante con farmaci antimicotici: liquido bordolese, euparen, efal o mikal.

Weiterlesen:
Regole per la propagazione dell'uva per talea

cercosporosis

Questa malattia si manifesta in estate e colpisce tutte le varietà resistenti alla peronospora. Questa infezione fungina si verifica su cespugli indeboliti e vecchi in agosto. Per prima cosa, le foglie sono ricoperte da un fiore d’oliva, quindi diventano marroni e si asciugano. Le bacche si sbriciolano al minimo tocco.

Le misure di controllo delle malattie includono la rimozione di tutte le foglie infette e avvizzite. Il trattamento successivo viene effettuato trattando i cespugli con liquido bordolese.

Alternaria

Questa malattia è pericolosa sia per gli adulti che per le giovani piante. Prima di tutto, i cespugli con un’immunità debole vengono infettati. La malattia si sviluppa in condizioni di elevata umidità e temperatura elevata.

Esternamente, questa malattia assomiglia all’oidio. Allo stesso tempo, vengono colpiti foglie, germogli e bacche sui cespugli. In primo luogo compaiono macchie necrotiche, quindi tutte le parti della pianta diventano ammuffite.

Quali sono i parassiti e le malattie delluva

La causa della malattia può essere l’umidità elevata

Le misure di controllo sono le stesse dell’antracnosi. Anche spruzzare con Trichodermin aiuta.

La malattia si manifesta nella seconda stagione di crescita, quindi in primavera vengono eseguiti metodi preventivi di protezione delle piante. I cespugli vengono trattati con fungicidi liquidi o sistemici bordolesi, che includono il ridomil. Inoltre, durante la formazione delle ovaie, il vigneto infetto viene trattato con il preparato «Skor», «Rapid Gold», «Quadris», «Cabrio-top» o «Colfugo Super».

Marciume grigio

Una pericolosa infezione fungina che colpisce i cespugli durante tutto l’anno. Il fungo si deposita su germogli e foglie verdi annuali. Innanzitutto, queste parti della pianta sono ricoperte da macchie marroni, quindi con un rivestimento grigiastro. Al minimo tocco, la targa si sbriciola come polvere bianca.

In una fase avanzata, il marciume grigio si diffonde alle infiorescenze, che si sbriciolano massicciamente o rimangono sottosviluppate. Inoltre, la putrefazione grigia colpisce i frutti. Si ricoprono di un rivestimento grigiastro, si seccano e muoiono.

La malattia si diffonde in condizioni di elevata umidità e calore. Per il trattamento e la prevenzione delle piante viene utilizzato il farmaco «Mikflom» o «Folpan». La lavorazione avviene all’inizio della primavera, poi durante la formazione delle ovaie e dopo la raccolta.

Alcuni coltivatori usano rimedi popolari per questo fungo. Il marciume grigio viene rimosso con la soda. La soluzione di soda irriga la corona dei cespugli d’uva durante la stagione di crescita e nella fase di formazione delle ovaie.

Weiterlesen:
Coltivazione di un vitigno della selezione Potapenko

rosolia

La rosolia colpisce sia i vitigni a bacca bianca che quelli a bacca rossa. Nelle varietà bianche, le foglie si ricoprono prima di macchie biancastre, poi diventano marroni ai bordi e hanno un bordo giallo. Nelle specie rosse, le foglie infette hanno un colore bordeaux brillante e bordi giallo-verdi. Le foglie muoiono e cadono in massa. L’infezione da rosolia si verifica in estate in condizioni di elevata umidità e forte evaporazione.

Proteggere il vigneto da questa piaga consiste nell’ottimizzare la cura e il trattamento stagionale dei cespugli con preparati complessi — fungicidi.

Per prevenire la diffusione della malattia, i cespugli vengono regolarmente alimentati con fertilizzanti organici e minerali. Il nitrato di potassio viene aggiunto alla profondità delle radici.

I trattamenti chimici sono riconosciuti come il metodo più efficace per controllare la rosolia. Un trattamento complesso viene effettuato con una miscela bordolese (1%) e una soluzione di polycarbocide (0,4%). Vengono utilizzati anche fungicidi sistemici: Arceride, Topsin, Silk, Strobi o Ridomil.

Virale

Le malattie dell’uva causate da un’infezione virale causano enormi danni alla salute dei cespugli e influiscono negativamente anche sulla loro fruttificazione, sulla quantità e sulla qualità del raccolto.

Nodo corto

Questa è una degenerazione infettiva dei germogli. Le viti deformate contengono un gran numero di figliastri, doppi nodi. Le foglie hanno una forma sezionata, contengono macchie gialle. La clorosi causata da carenza di ferro ha gli stessi sintomi.

Le foglie ricoperte di giallo gradualmente muoiono, si seccano, iniziano la desquamazione e la massiccia perdita di bacche.

Il vettore della piaga è il parassita nematode, quindi le misure preventive mirano a disinfettare il terreno con fungicidi. Inoltre, per prevenire lo sviluppo della malattia, viene utilizzato materiale vegetale sano e le piante malate vengono rimosse dal sito in modo tempestivo. La semina delle piantine viene effettuata in un terreno sterile, che preverrà anche la diffusione dell’infezione e l’infezione dei cespugli.

Solcatura del legno

Quali sono i parassiti e le malattie delluva

Le piante malate devono essere rimosse.

I segni di questa malattia compaiono sulle radici, sul tronco o sulle maniche sotto forma di solchi depressi. Appare spesso nei siti di vaccinazione. Colpiti dalla striatura, l’uva smette di crescere e muore nel tempo.

Weiterlesen:
Vitigni a bacca rosa

Le misure preventive mirano alla rimozione tempestiva dei cespugli malati e al rispetto di tutte le regole agrotecniche per la coltivazione.

mosaico venoso

I chiari segni di questa malattia sono la comparsa di strisce giallo chiaro lungo le nervature delle foglie principali. La malattia si manifesta durante la stagione vegetativa in tarda primavera o all’inizio dell’estate.

Sui cespugli interessati dal mosaico venoso, si verifica uno spargimento di massa di boccioli di fiori, piselli e di bacche.

Questa malattia si combatte nel modo seguente:

  • i cespugli su cui si sono depositati i parassiti virali vengono rimossi dal sito;
  • trattare il terreno dal vettore principale — nematodi — con fungicidi;
  • i preparati immunostimolanti «Immunofitofit» o «Novosil» vengono introdotti nel terreno.

Arricciatura delle foglie

L’agente eziologico di questa infezione parassita all’interno dei tessuti della pianta, ostruendo i vasi sanguigni. Il picco di sviluppo e manifestazione della piaga si verifica in piena estate. Il foglio di plastica si arriccia, diventa rosso, mentre le vene mantengono il loro colore verde. In primo luogo, vengono colpite le foglie più vecchie, quindi l’infezione passa alle foglie giovani.

I cespugli infetti sono in ritardo nella crescita, riducono la crescita di viti e grappoli, la maturazione del raccolto è in ritardo nel tempo. Nelle varietà dai colori vivaci, il colore delle foglie diventa verde chiaro.

Misure di prevenzione — trattamento del suolo con fungicidi, rimozione di esemplari malati dal sito.

Per il trattamento delle malattie vengono utilizzati preparati biologici che aumentano l’immunità delle piante: «Novosil» o «Immunocytophyt».

parassiti

Come per gli alberi da frutto, ci sono molti parassiti dell’uva. Infettano le foglie, i germogli, le radici e i frutti della pianta. Il più pericoloso di loro:

  • zecche;
  • falena mineraria;
  • volantino;
  • tripidi;
  • vermi.

acaro

La zecca parassita sia gli alberi giovani che quelli vecchi. Esistono diverse varietà di acaro dell’uva: rosso europeo, ragnatela e feltro d’uva.

Quali sono i parassiti e le malattie delluva

I parassiti succhiano il succo dalle foglie

Insetti microscopici colonizzano in primavera e in estate durante i periodi di siccità e caldo intenso. I parassiti succhiano il succo dalle foglie, di conseguenza, il fogliame acquisisce una sfumatura marrone.

A scopo di prevenzione, viene effettuata una regolare ispezione del vigneto e vengono rimosse in tempo le parti danneggiate. I migliori metodi di controllo sono spruzzare le parti aeree con preparati acaricidi Neoron, Fufanon o Aktellik. Per distruggere completamente il parassita, sono necessari tre trattamenti con un intervallo di 10 giorni.

Weiterlesen:
Regole per la propagazione dell'uva per talea in primavera

falena

Questo parassita si riproduce al galoppo. I bruchi dei lombrichi mangiano tutto ciò che incontra sul loro cammino: foglie, germogli, ovaie e frutti. Tutte le parti interessate iniziano a marcire. I grappoli hanno un aspetto sgradevole.

Per prevenire l’invasione del parassita dal sito, è necessario rimuovere in tempo i detriti vegetali. Se vengono rilevati insetti, si effettua un trattamento completo del vigneto con insetticidi, dopo 10 giorni si effettua nuovamente l’irrorazione. Quando compaiono i bruchi, vengono utilizzati preparati biologici.

tripidi

I tripidi provocano gravi danni alle foglie dell’uva. Gli insetti neri e allungati si nutrono di linfa fogliare. Dovresti ispezionare regolarmente il vigneto per verificarne la presenza.

Contro il tripide aiuta il doppio trattamento con Karbofos o BI-58. Altri agenti chimici si sono dimostrati efficaci: Aktara e Fitoverm.

Cocciniglia

Un parassita succhiatore che forma un soffice rivestimento polverulento quando colonizzato sulla pianta. Gli insetti infettano germogli annuali, grappoli, fogliame. Le aree danneggiate si asciugano rapidamente.

È possibile combattere questi insetti spruzzando i cespugli con insetticidi («Aktellik», «Aktara», «Fufanon») prima dell’inizio della stagione di crescita e dopo la comparsa di 1-2 paia di foglie sui germogli.

Ridurre la talpa

Questo parassita riduce significativamente la resa e il gusto dell’uva. Le larve — piccoli bruchi di falena — rosicchiano il piatto fogliare e ne succhiano il succo. Le foglie colpite appassiscono, si seccano e cadono.

In autunno, a scopo preventivo, viene effettuato uno scavo profondo del sito, vengono rimossi i residui vegetali. Se gli insetti si trovano in primavera, vengono trattati con insetticidi.

Malattie pericolose dell’uva e come affrontarle

UVA. UN PIANO COMPLETO PER LA PROTEZIONE CONTRO LE MALATTIE E I PARASSITI DELL’UVA!

Uva. Malattie e parassiti dell’uva.

conclusione

I parassiti e le malattie dell’uva causano gravi danni all’intero vigneto. Per prevenirne l’insorgenza, ottimizzare la cura delle piante, fornire loro annaffiature regolari, condimenti e ispezionare periodicamente la loro presenza. Se segui queste semplici regole, non dovrai usare la chimica per salvare le tue piantagioni di frutta.

голоса
Рейтинг статьи
Ссылка на основную публикацию
Adblock
detector