Motopuglia.com

Macchinari Agricoli
Рейтинг статьи
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд

Ragioni per la formazione e lo sviluppo del muschio sul prato

Il muschio sul prato si verifica a causa di una cura impropria del substrato o della sua completa assenza. Di norma, questo vale per terreni pesanti, compatti e ombreggiati a causa della difficoltà di mantenerli in buone condizioni. In uno stato trascurato, crea le condizioni ideali per lo sviluppo del muschio, che non solo può indebolire lo stato dell’erba, ma persino dominarlo.

Cosa sono i muschi e perché attaccano il prato?

I muschi sono piante cosiddette innovative in grado di adattarsi molto rapidamente a qualsiasi esigenza ambientale. Fondamentalmente, queste sono erbacce persistenti e difficili da rimuovere. In primavera compaiono non solo in giardino, ma anche in casa: in veranda o in vaso. Ci sono almeno diverse ragioni per la comparsa del muschio nel giardino. In primis:

  1. la presenza del feltro
  2. pH del terreno sbagliato
  3. concimazione insufficiente del terreno,
  4. tecnica di irrigazione impropria del prato,
  5. terreno pesante e denso combinato con una scarsa struttura della zolla.

La strategia di controllo del muschio più efficace è la cura intensiva e regolare del prato. Tuttavia, prima di pianificare tutto il lavoro necessario, scopri come ciascuno dei suddetti fattori influisce sullo sviluppo del muschio.

  1. La presenza del feltro.

Il feltro è creato dall’accumulo di andane e foglie falciate e secche sulla superficie del prato. Lasciata a se stessa, assume presto la forma di una spessa copertura, lunga anche diversi centimetri, che blocca efficacemente il libero flusso di acqua, aria e sostanze nutritive negli strati più profondi del suolo, principalmente l’apparato radicale.

«Ogleni» segnala una violazione dell’equilibrio acqua-aria nel giardino. Si tratta di un processo biochimico di ripristino dei composti minerali (tra cui ferro, manganese) necessari per la corretta crescita dei giovani fili d’erba, che si manifesta con il colore puntinato della superficie del prato (sotto la superficie del feltro) in un caratteristico blu -colore verde.

  1. pH del terreno errato

L’erba cresce meglio nel terreno con un livello di pH compreso tra 6,0 e 6,5. Il muschio, invece, preferisce un substrato con un pH leggermente più basso, cioè intorno a 5,5. In una situazione in cui si notano depositi di muschio sulla superficie del prato, è indispensabile testare l’acidità del suolo. Questo dovrebbe essere ricordato quando si prende cura del giardino. Falli controllare ogni 3-4 anni.

Weiterlesen:
Cesoie STIGA: dispositivi che facilitano il giardinaggio stagionale

Cosa fare per controllare il pH del terreno in giardino? Leggi: “Un giardino è come un deserto? Controlla l’acidità del terreno!

  1. Tecnica di irrigazione impropria del prato

I giovani fili d’erba non tollerano annaffiature sia eccessive che insufficienti. Nel primo caso c’è il rischio che l’erba marcisca a causa dell’allagamento. Nel secondo — essiccazione eccessiva a causa dell’insufficiente apporto idrico alla zona delle radici.

Il prato da annaffiare è completamente asciutto sia in superficie che fino a 5 cm di profondità nel terreno. La quantità di acqua necessaria per nutrire adeguatamente la zona radicale dipende da: spessore della zolla, apparato radicale, tipo di terreno e frequenza di taglio. Tuttavia, dovrebbe esserci una sufficiente bagnatura del prato fino a una profondità di 10-15 cm (che è facile da controllare con un bastoncino conficcato nel terreno). Di conseguenza, il prato ripristina gradualmente le sue buone condizioni, il che significa un aspetto sano ed estetico.

  1. Tecnica impropria di fertilizzazione del prato

La mancanza di fertilizzanti o l’uso di fertilizzanti non idonei (anche scaduti), da un lato, impedisce il corretto sviluppo dell’erba, e dall’altro, crea le condizioni ideali per un migliore sviluppo dei muschi. Se hai dimenticato di concimare il tuo prato in primavera, assicurati di concimare il tuo prato a fine estate. Perché è così importante? Rispetto ai fili d’erba, il muschio è molto più resistente alle condizioni meteorologiche avverse, compreso l’inverno. Per questo motivo, con l’avvento della primavera, inizia a crescere molto intensamente sulla superficie del prato. Per prevenire ciò, nelle prime settimane dell’autunno, ricoprire l’erba con un sottile strato di fertilizzante a base di potassio, che aiuta a normalizzare l’equilibrio idrico nella zona delle radici, aumenta la resistenza alla siccità e agli agenti patogeni. È anche una buona idea usare fertilizzanti a base di nitrati. Il rilascio graduale di azoto negli strati più profondi del terreno aumenta la resistenza al gelo delle lame.

Weiterlesen:
Dispositivi meccanici per il giardino d'autunno

Vale la pena fare anche la medicazione con azoto in primavera, questa volta per stimolare la crescita dell’erba. Vale la pena sapere che l’intensità della fertilizzazione del prato è influenzata dalla frequenza della falciatura. Si presume che un prato che viene falciato in media 2 volte a settimana dovrebbe essere dotato di circa 0,5-1 kg di fertilizzante ogni 100 m² all’anno, e un prato più grande (falciato fino a 3 volte a settimana) dovrebbe essere dotato di circa 2 kg di fertilizzante. per 100 mq. Ricordarsi di non applicare alcun fertilizzante “ad occhio”, poiché ciò può portare a una sovrafertilizzazione o sterilizzazione del terreno (a causa di livelli insufficienti di elementi essenziali nel terreno). Una buona soluzione è utilizzare concimi minerali granulari a lunga durata d’azione (i micro e macro elementi contenuti nei granuli vengono rilasciati dai granuli per più di 3 mesi).

  1. Terreno pesante e denso combinato con una scarsa struttura della zolla

La zolla che si sviluppa su zolle dense e pesanti (spesso ulteriormente bagnate e prive di drenaggio) è molto debole e soggetta a lacerazioni. La sua condizione è aggravata dalla presenza di feltro, che inibisce il flusso d’aria all’apparato radicale. La carenza di ossigeno contribuisce all’emergere e allo sviluppo intensivo di batteri denitrificanti, che convertono le forme di NO3-nitrati necessari per i giovani fili d’erba in NO2-, ossido nitrico e azoto libero. In questa situazione, l’erba appassisce e il muschio, indipendentemente dall’ambiente del suolo, si sviluppa magnificamente.

Come controllare il grado di compattazione del suolo? Il test più semplice consiste nell’utilizzare un’asta di metallo con un diametro di circa 5 mm. Per un terreno ben strutturato, dovrebbe essere posizionato a una profondità compresa tra 25 e 35 cm. Anche lo scavo può essere eseguito in modo altrettanto efficiente. Per fare questo, taglia una sezione di zolla a forma di cuneo con una pala; le radici bianche dovrebbero raggiungere un’altezza di circa 40 cm In un terreno scarsamente permeabile raggiungono solo 5-10 cm.

Weiterlesen:
Giardino roccioso o come usare pietre inutili

Come sbarazzarsi del muschio in giardino?

La rimozione permanente del muschio è compito di uno scarificatore. Questo dispositivo viene utilizzato per la cosiddetta scarificazione, ovvero la cura di un prato fortemente danneggiato, che consiste nel taglio verticale della sua superficie. Le lacune risultanti aumentano la permeabilità del suolo e consentono all’aria, all’acqua e ai nutrienti di fluire liberamente verso lo strato radicale.

Per prevenire la ricomparsa e la diffusione del muschio sul prato, dovresti prenderti cura delle sue condizioni. La scarificazione non basta. È bene integrarlo con altri trattamenti: sabbiatura e aerazione, aerazione del prato anche forandolo a una profondità di circa 8-10 cm) e sabbiatura. Grazie a questi trattamenti allenterai notevolmente la superficie del prato, creando così le condizioni favorevoli per lo sviluppo di nuove radici, germogli e germogli d’erba.

Scopri cos’altro devi sapere sulla cura del prato danneggiato dal muschio. Leggi: «Come affrontare il muschio in giardino?»

Un prato ricoperto di muschio è in gran parte il risultato della propria negligenza, di solito per ignoranza. Tuttavia, questo non è un motivo per lasciare il giardino a se stesso. Acquisendo gradualmente conoscenze nel campo della cura completa del prato, sarai in grado di proteggere non solo il prato dal muschio, ma anche altre piante ornamentali che soffrono della presenza indesiderata di erbe infestanti aggressive.

голоса
Рейтинг статьи
Ссылка на основную публикацию
Adblock
detector