Motopuglia.com

Macchinari Agricoli
Рейтинг статьи
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд

Spruzzare l’uva con una soluzione di iodio

Per il trattamento della vite e dei frutti dell’uva vengono utilizzati prodotti acquistati e ingredienti naturali che non danneggiano i grappoli. Iodio e uva sono concetti compatibili che non precludono una vendemmia sicura.

Spruzzare luva con una soluzione di iodio

Spruzzare l’uva con una soluzione di iodio

Ragioni per usare lo iodio

Le uve devono essere lavorate due volte a stagione. Quando compaiono i primi segni della malattia, la vite e i grappoli vengono trattati ulteriormente.

Per fare questo, usa bicarbonato di sodio, iodio o permanganato di potassio. Il rimedio naturale viene rapidamente assorbito dalla pianta e non ne altera il gusto. Una soluzione con il bicarbonato di sodio è un rimedio versatile che aiuta a ringiovanire la pianta e migliorarne i meccanismi di difesa.

Come si usa lo iodio:

  • Per la prevenzione delle malattie. Lo strumento viene utilizzato per prevenire il marciume grigio come una delle malattie più pericolose del vigneto. Il marciume colpisce sia il frutto che la vite, e quindi distrugge il raccolto per diversi anni di seguito. La spruzzatura viene eseguita con iodio diluito.
  • Durante la lotta contro l’oidio. Un farmaco a base di iodio aiuta a far fronte all’oidio e a prevenirne l’ulteriore sviluppo. La soluzione viene utilizzata durante la maturazione delle bacche.
  • Come strumento completo. Per combattere varie malattie fungine, viene utilizzata una miscela di acido borico o una soluzione di iodio. La sostanza viene diluita con acqua e utilizzata come condimento per le radici.

Un eccesso di sostanze naturali porta ad un rapido appassimento del vigneto, pertanto, nella lotta alle malattie, si utilizza l’esatto dosaggio della componente naturale. Inoltre, con l’aiuto di una soluzione, le erbacce vengono completamente distrutte. Se il trattamento viene eseguito regolarmente, i parassiti che si trovano nello strato radicale scompaiono.

Weiterlesen:
Coltivazione dell'uva in pieno campo

L’utilizzo di un componente naturale durante la maturazione dei frutti li rende più zuccherini e gustosi.

Quando usare lo iodio

La lavorazione è necessaria se la pianta ha un aspetto scadente. Se svanisce rapidamente, le bacche verdi cadono o le foglie appassiscono, i meccanismi di difesa della cultura dovrebbero essere rafforzati. Per fare questo, spruzza il tronco, le viti e i grappoli verdi. Lo iodio non è solo naturale, ma anche economico. Il medicinale viene conservato per diverse settimane.

Spruzzare con iodio è più efficace:

  • Molla. Se le foglie della vite sono ricoperte di macchie marroni, vengono lavorate. Per fare ciò, utilizzare un agente a base di iodio. La placca o i bordi delle foglie secche sono ulteriori motivi per spruzzare il vigneto. In primavera può soffrire di placca, che indica lo sviluppo di una malattia fungina (le foglie hanno un odore sgradevole).
  • Estate. Se i grappoli ancora in via di sviluppo iniziano ad appassire in estate, devono essere lavorati con urgenza. Gli ingredienti naturali elimineranno il problema e non influiranno sullo sviluppo dei grappoli. Un altro motivo per un’ulteriore spruzzatura è che le bacche marciscono o si rompono.

La scelta dei mezzi naturali per irrorare la pianta dipende direttamente dall’aspetto del vigneto danneggiato. I sintomi della malattia determinano la scelta del componente naturale più efficace. Lo iodio è utilizzato sia per i vigneti giovani che per quelli maturi. Non lascia ustioni sulle foglie e rafforza l’apparato radicale della pianta.

Benefici dello iodio

Spruzzare luva con una soluzione di iodio

Lo iodio aumenta il contenuto di zucchero delle bacche

Pharmaiod, o qualsiasi altro tipo di iodio, è un potente disinfettante che non solo protegge la pianta ma la aiuta anche a crescere. Dopo aver spruzzato l’uva con iodio, accade quanto segue:

  • le bacche sono arricchite con iodio: quando si mangia un raccolto crudo, una persona consuma un componente importante per il corretto funzionamento della ghiandola tiroidea;
  • il contenuto di zucchero delle bacche aumenta;
  • migliora la qualità della buccia, che non si screpola nemmeno durante le forti piogge.
Weiterlesen:
Caratteristiche dell'uva Valiant

L’uva cresce più velocemente dopo la lavorazione. Se la prevenzione viene effettuata in primavera, il vigneto non soffre di malattie delle colture orticole vicine. Tali eventi sono adatti sia per una vite giovane che per una pianta adulta.

Carenze di iodio

I componenti naturali hanno una serie di effetti collaterali: se il coltivatore non rispetta il dosaggio, danneggia, non aiuta il vigneto. Con un eccesso di iodio o se il trattamento viene eseguito troppo spesso, l’apparato radicale inizia a indebolirsi. La pianta svanisce gradualmente (il rizoma non assorbe l’umidità).

Se la coltura viene trattata in primavera (prima della formazione dei grappoli) e se compaiono i sintomi della malattia, non ci saranno problemi.

Come usare lo iodio

Se il trattamento preventivo non ha aiutato, lo iodio viene utilizzato per combattere i primi segni della malattia. Per rafforzare l’uva, utilizzare una soluzione appena preparata. Inoltre, la vigna viene inumidita (si spruzzano foglie e grappoli). La parte della radice della pianta non viene temporaneamente annaffiata.

Il trattamento si effettua dopo il tramonto (ad alte temperature si possono formare delle bruciature sulla parte verde della pianta). L’uva viene ulteriormente lavorata: i rami e le foglie infetti vengono rimossi per fermare la malattia. Tutti gli strumenti per la potatura del vigneto sono pre-disinfettati: così il giardiniere protegge le altre colture da giardino da una pericolosa malattia.

Lotta contro la muffa grigia

Il marciume grigio colpisce i grappoli d’uva. Se viene utilizzata 1 goccia di iodio per litro d’acqua per prevenire la putrefazione, il dosaggio del componente naturale viene aumentato per combattere i primi segni della malattia.

Un buon momento per la lavorazione è quando le bacche sono più grandi di un pisello, altrimenti potrebbero seccarsi. Se la malattia progredisce rapidamente, i grappoli vengono trattati con una soluzione a concentrazione inferiore. La spruzzatura viene eseguita con una soluzione complessa. Per fare questo, usa il siero naturale (1 l) e 1 goccia di iodio. La lavorazione viene eseguita dopo l’irrigazione. Per la prevenzione, questa soluzione viene spruzzata una volta alla settimana, con i primi sintomi di marciume grigio, ogni giorno per 7 giorni.

Weiterlesen:
Metodi per la propagazione dell'uva da ragazza

Lotta contro la muffa

Per combattere la muffa, viene utilizzata una soluzione complessa. Per prepararlo avrai bisogno di:

  • 1 litro di latte (fresco o acido);
  • 20 ml di iodio;
  • 10 compresse di Trichopolum;
  • un secchio d’acqua.

È meglio lavorare il vigneto in più approcci: la soluzione dovrebbe coprire completamente tutte le aree visibili della pianta. Lo iodio con la coltura del latte viene spruzzato non più di una volta ogni 11 giorni.

SODA ALIMENTARE + IODIO + MANGANESE da OYDIUM, MUFFA ANTRACNOSI.. SPRAY durante la maturazione dei frutti di bosco

Lavorazione dell’uva con bicarbonato di sodio

Trattamento dell’uva con acido borico. Come trattare con acido borico

conclusione

I rimedi naturali non danneggiano l’uva e la futura vendemmia. Per combattere le malattie comuni delle colture orticole vengono utilizzati soda, permanganato di potassio e iodio. La componente naturale va diluita con acqua o base latte (latte o siero di latte). Per sbarazzarsi della putrefazione grigia o combattere la muffa, utilizzare un dosaggio diverso di un farmaco fatto in casa.

голоса
Рейтинг статьи
Ссылка на основную публикацию
Adblock
detector