Motopuglia.com

Macchinari Agricoli
Рейтинг статьи
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд

Uva Conte di Montecristo

Uva Conte Monte Cristo — varietà da tavola allevata artificialmente incrociando Talisman e Rizamata. Le piantine hanno iniziato ad apparire sul mercato dagli anni 2000. L’autore della varietà è l’allevatore Kapelyushny.

Uva Conte di Montecristo

Uva Conte di Montecristo

Caratteristica della varietà

Il Conte di Montecristo è descritto come un’uva a maturazione media. Matura in circa 130-135 giorni. Non c’è sfaldamento. I fiori sono bisessuali, non è necessaria la presenza di altre varietà per l’impollinazione. Il cespuglio è resistente al gelo, resiste a temperature fino a -25 ° C. Il primo raccolto viene raccolto dopo 2 anni, se durante la semina vengono utilizzate piantine con radici proprie.

Il conte Montecristo praticamente non provoca reazioni allergiche. Si consiglia l’uso durante la dieta. Il succo che ne risulta non necessita di aggiunta di zucchero, viene utilizzato in cucina, per insalate, piatti di carne e pesce. Adatto come sostituto del succo di limone.

Descrizione del cespuglio

Monte Cristo è caratterizzato da cespugli vigorosi di grande dimensione. Anche i germogli sono grandi, a maturazione rapida. Spazzole grandi, a forma di cono, di media densità. Il peso di un grappolo è di 800 g e con la cura e l’irrigazione adeguate raggiunge 1,5 kg. Un cespuglio contiene 30-35 occhi. Le talee radicano liberamente. La potatura viene effettuata per 6-8 occhi, ma è possibile un buon raccolto con potatura corta per 4-6 occhi.

Descrizione delle bacche

Secondo la descrizione della varietà, gli acini sono grandi, ovali, della stessa dimensione, di media densità, del peso di 25-30 g, di colore rosso-bordeaux, uniformemente distribuiti sul grappolo. Quando sono completamente maturi, diventano rosa scuro e ricoperti da un rivestimento opaco. La dimensione del frutto è larga 3 cm e lunga 3,6-4 cm, la buccia è morbida e si separa liberamente. La quantità di zucchero nel frutto è del 19%, l’indicatore varia a seconda del clima e della qualità della cura delle piante.

La raccolta può essere effettuata non immediatamente, l’uva conserva a lungo il suo gusto e non perde il suo aspetto.

Coltivazione di una varietà

L’atterraggio viene effettuato sia in primavera che in autunno. All’inizio della primavera vengono piantate piantine lignificate e da maggio a giugno — verdi, vegetative. Le piantine vengono solitamente vendute in autunno, ha senso piantare in questo periodo dell’anno, perché la pianta si asciugherà prima della primavera.

Weiterlesen:
Quali sono i parassiti e le malattie dell'uva

Quando si pianta in terreno nero, la fossa dovrebbe essere profonda 80 cm e, se il terreno è sabbioso, almeno 1 m La semina profonda protegge le radici dall’ipotermia. Il primo strato viene riempito di pietrisco di 10-15 cm e viene installato un tubo di plastica di diametro medio a una distanza di 10 cm dal bordo. Dopo di che arriva uno strato di terra nera dello stesso spessore, che viene mescolato con 150 g di fertilizzante di potassio e 200 g di perfosfato, oppure vengono sostituiti con 3 litri. cenere. Questi 2 strati vengono ripetuti, il terreno viene versato sopra e speronato per rimuovere l’aria in eccesso. Per l’irrigazione utilizzare 5-6 secchi d’acqua.

Infermieristica

Uva Conte di Montecristo

Evitare l’irrigazione eccessiva

È necessaria un’irrigazione regolare. Di solito sono sufficienti 2-3 secchi, ma nei giorni asciutti la quantità viene aumentata a 4-5 per cespuglio. I frutti con un eccesso di umidità si rompono a causa delle loro grandi dimensioni, quindi un’irrigazione eccessiva è controindicata. Durante i periodi piovosi, troppa acqua dovrebbe essere limitata al terreno.

La pacciamatura aiuterà il terreno a trattenere l’umidità e la pianta non si asciugherà se non si annaffia per molto tempo. Tra l’altro previene anche la crescita delle erbe infestanti. Per arricchire il terreno di ossigeno, viene periodicamente allentato.

Per l’inverno, la pianta è ricoperta di rami di pino per evitare il congelamento. Il pacciame non viene rimosso, aiuta a trattenere il calore. È consentito aggiungere inoltre fertilizzanti azotati al terreno, in inverno il loro uso è giustificato.

Malattie di varietà

Il Graf Monte Cristo è descritto come più resistente alla peronospora e all’oidio rispetto ad altre varietà, ma la rottura degli acini a causa delle loro grandi dimensioni è un problema comune. Un’infezione fungina entra spesso nelle fessure risultanti. Pertanto, tutti i frutti incrinati o infetti vengono immediatamente rimossi.

  1. L’oidio, o oidio, è una malattia fungina che colpisce germogli e foglie, e può infettare anche le infiorescenze, limitandone la crescita e prevenendo la maturazione. Sembra una patina bianca sui giovani germogli, in estate appare una patina polverosa sulla parte anteriore e posteriore delle foglie. Per la lotta viene utilizzato lo zolfo, che distrugge il micelio. Durante la spruzzatura, la soluzione dovrebbe raggiungere tutte le aree, senza lasciare aree non trattate.
  2. La peronospora o peronospora è la malattia più pericolosa e difficile da curare. La pianta produce meno resa e diventa più vulnerabile al freddo. L’agente eziologico è un fungo che parassita le foglie. Le spore sono resistenti ai fattori meteorologici, sopportano facilmente l’inverno. L’infezione inizia in primavera, il periodo di incubazione è di 3-15 giorni. Un sintomo sono le macchie polverose sulle foglie, che alla fine crescono e portano alla caduta delle foglie.
Weiterlesen:
Descrizione dei nuovi vitigni per il 2023

Uve Conte Montecristo, uve della regione di Poltava

Varietà di uva. Conte di Montecristo. Uva 2015.

Vitigni Conte Montecristo

conclusione

Conte Montecristo è l’ideale per preparazioni casalinghe e per il consumo fresco. I grappoli di quest’uva saranno una meravigliosa decorazione per qualsiasi tavola.

голоса
Рейтинг статьи
Ссылка на основную публикацию
Adblock
detector