Motopuglia.com

Macchinari Agricoli
Рейтинг статьи
1 звезда2 звезды3 звезды4 звезды5 звезд

Vitigno Antonio il Grande

Le varietà ibride differiscono favorevolmente nella resistenza a condizioni e malattie avverse. L’uva Antonio Magno attecchisce rapidamente in nuove aree, inizia a dare i suoi frutti nel secondo anno.

Vitigno Antonio il Grande

Vitigno Antonio il Grande

Caratteristica della varietà

L’uva Antonio il Grande è apparsa dopo aver incrociato le varietà Talisman e l’uva sultanina radiante. La cultura, secondo la descrizione, ha le seguenti caratteristiche:

  • Periodo di vegetazione — 130-140 giorni. La cultura è classificata come mezza stagione.
  • La resa della specie è di 120 kg/ha.
  • Il grado è resistente al gelo, mantiene la temperatura fino a -23 °C.

Uva Antonio il Grande ha uno scopo da tavola. Nell’industria del vino, viene utilizzato per produrre vini da dessert di alta qualità. La cultura è coltivata principalmente nelle regioni meridionali e centrali dell’Europa e dell’Asia.

Descrizione del vitigno

Le talee hanno accelerato la crescita e la maturazione precoce. La vite è mediamente ramificata. La cultura è autoimpollinante a causa della fioritura bisessuale. Il carico su una boccola è di 35 occhi. La vite porta bene i portainnesti.

Il fogliame è grande, verde scuro. La forma della foglia è a tre dita, con tagli pronunciati.

Descrizione della frutta

I grappoli di Antonio il Grande sono grandi, hanno una densità media. Il peso di una spazzola varia da 600 ga 2,5 kg. La forma delle bacche, secondo la descrizione, è allungata, il colore è giallo ambrato. Una bacca contiene 2-3 semi. La polpa è soda e croccante.

Quando sono maturi, i frutti non si rompono. Il contenuto di zucchero è alto — fino al 30%.

Weiterlesen:
Coltivare l'uva da talee

Cura della varietà

Il terreno per la semina dovrebbe avere una bassa acidità. La varietà è adatta a terreni argillosi. Viene utilizzata anche l’arenaria, che appesantisce il terreno inutilmente leggero con l’argilla. Ciò aumenta il contenuto d’acqua del sito.

Con un eccesso di acidità nel terreno, viene utilizzata cenere o sabbia. Per un migliore sviluppo della vite, vengono utilizzati telai a traliccio.

Cultura dell’irrigazione

L’uva Antonio il Grande è una varietà amante dell’acqua, ma un’irrigazione frequente porterà alla formazione di placca fungina e ad un aumento della massa verde.

L’irrigazione avviene in due modi:

  • Fogliame d’irrigazione. Si effettua durante un periodo di siccità per proteggere la vite dalle ustioni.
  • Irrigazione del terreno. Questa è una procedura permanente durante la stagione di crescita.

La prima volta che l’uva viene annaffiata subito dopo la messa a dimora nel terreno. L’acqua di irrigazione dovrebbe essere di almeno 40 ° C, poiché il terreno primaverile è freddo.

Prima di piantare i germogli, la buca viene riempita con un secchio d’acqua per riscaldare il terreno. Dopo la semina, le riprese vengono nuovamente annaffiate, aggiungendo fertilizzanti minerali all’acqua.

Durante il primo mese l’irrigazione viene effettuata settimanalmente, la sera. Nel secondo mese viene eseguita una volta ogni 15 giorni.

Dopo la formazione dei grappoli, l’uva non viene annaffiata in modo che i frutti non diventino acquosi. Durante la preparazione autunnale della coltura per l’inverno, la vite viene annaffiata con abbondante acqua con aggiunta di potassio e fosforo.

fertilizzante per uva

Vitigno Antonio il Grande

Il fertilizzante migliora la resa

I minerali aiutano a migliorare la qualità delle colture. Tra i fertilizzanti monocomponenti ci sono:

  • perfosfato;
  • nitrato di ammonio;
  • potassio.
Weiterlesen:
Caratteristiche dell'uva Camaleonte

I cespugli vengono alimentati, a seconda degli indicatori esterni: sviluppo lento, fogliame rado o un piccolo numero di ovaie. La seguente quantità di additivi minerali viene assunta per secchio d’acqua:

  • 25 g di perfosfato;
  • 4 g di potassio;
  • 12 g di nitrato di ammonio.

I cespugli vengono concimati tre volte durante la stagione di crescita:

  • prima della formazione dei fiori;
  • dopo la formazione di un fitto fogliame;
  • prima della formazione dei grappoli.

I componenti minerali possono essere applicati in modo complesso. Per questo vengono utilizzati i seguenti farmaci:

  • «Acquarino»;
  • «Kemira»;
  • «Soluzione».

Tra i fertilizzanti organici, viene spesso utilizzato letame o letame di pollo. Per 1 m² di impianto, 1,5 kg di letame vengono impastati in un secchio d’acqua. Il vantaggio della medicazione superiore naturale è una migliore circolazione dell’ossigeno nel terreno e la capacità di umidità.

Tra le carenze, c’è un aumentato rischio di infezione del sito con insetti dannosi. Il fertilizzante organico attira il grillo talpa e gli afidi.

Viti da potatura

Uva Antonio Magno, secondo la descrizione, è una cultura vigorosa. Senza una potatura tempestiva, i cespugli si intrecceranno, il che ridurrà la qualità del raccolto a causa della mancanza di sole. Un potatore affilato viene utilizzato per formare la vite. I punti di taglio sono cosparsi di cenere o carbone.

La prima volta che il cespuglio viene tagliato dopo essere atterrato nel terreno. Tra le talee, si distingue il più forte. Il resto dei germogli viene tagliato. A settembre pizzica la parte superiore del germoglio.

Nel secondo anno, la potatura del cespuglio viene effettuata in autunno. La procedura si svolge in 2 fasi. Dopo la raccolta, le foglie secche e i rami da ingrasso vengono tagliati. La seconda volta che il cespuglio si forma dopo che i restanti cadono. La temperatura durante la procedura deve essere superiore a 4°C. Taglia i rami che portano frutto per il terzo anno.

Weiterlesen:
Uva in crescita Levokumsky

Malattie e parassiti

Il vitigno Antonio il Grande è resistente alle malattie e ai parassiti comuni grazie alla sua origine ibrida, ma una cura impropria può portare all’infezione del raccolto.

Uva Antonio il Grande

Uva Antonio il Grande (Uva Antoniy Velikiy (Antonio il Grande)) 2015

Uva Antonio il Grande. Stagione 2017 (Uva «Antonio il Grande». Stagione 2017)

Malattie di varietà

L’uva Antonio il Grande ha una media resistenza alle malattie fungine. Tra le malattie che colpiscono la cultura ci sono:

  • Antracnosi. Un fungo che ricopre foglie, bacche e viti con macchie marroni. Il trattamento viene effettuato con l’aiuto dei farmaci «Kuprosat» e «Strobi».
  • oidio. I grappoli d’uva sono ricoperti da una fioritura bianca, dopo di che le bacche iniziano a incrinarsi. Per combattere il fungo vengono utilizzati i farmaci «Thanos» e «Antrakol».
  • Muffa. Il rivestimento polveroso appare sulle foglie della pianta, inizia a marcire. La malattia viene trattata con una miscela bordolese.

parassiti

La varietà Antonio il Grande è resistente alle vespe, tuttavia alcuni parassiti possono danneggiare il raccolto:

  • Volantino. L’insetto si nutre del succo di gemme, fogliame e frutti. Il farmaco «Vertimek» aiuta contro il parassita.
  • Tripidi. I parassiti infettano frutti e foglie. Per combatterlo, usa l’insetticida «Aktara».
  • cicale. Gli insetti distruggono il fogliame del raccolto. Per evitare l’infezione, la vite viene trattata con Bi-58.

conclusione

L’ibrido Antonio il Grande ha una cura senza pretese e porta bene i suoi frutti. I frutti vengono coltivati ​​per la vendita a causa del loro gusto elevato.

La cultura è adatta per agriturismi privati ​​e per la coltivazione su scala industriale. La pianta è resistente alle malattie e ai parassiti comuni.

Weiterlesen:
Descrizione del vitigno Augusta

голоса
Рейтинг статьи
Ссылка на основную публикацию
Adblock
detector